Como, in seguito a piogge frana il muro sulla statale Regina: allagamenti al Nord

Resta molto alta l’allerta maltempo in tutto il paese ma soprattutto in Lombardia, dove tra sabato e domenica si sono abbattuti pioggia e temporali sulla regione con disagio allagamento e temperature a picco. In seguito agli ultimi allagamenti avvenuti negli ultimi due giorni, è stata disposta la provvisoria chiusura al traffico di alcuni tratti di strade statali e secondo le procedure di protezione civile, rimane alto il livello di attenzione.

Particolarmente critica è stata la situazione nel comasco, dove un tratto della strada statale 340 Regina, è stato chiuso dal km 17 al km 18 in località Argegno per una frana che ha riversato detriti sul piano viabile. Molto probabilmente la pioggia ha saturato d’acqua il terreno e nella mattinata di ieri ha causato il cedimento del muro di contenimento che è crollato sulla strada, dove stava transitando un automobilista che è stato letteralmente investito dai detriti dalla colata di terra fango e calcinacci, ma fortunatamente pare non abbia subito gravi conseguenze.

Vigili del fuoco hanno lavorato tanto per riportare l’aria in sicurezza, in seguito alla frana e nel frattempo ad Argegno anche i tecnici dell’Anas sono intervenuti per cercare di ripristinare il traffico,permettendo di riaprire almeno  una corsia la Statale Regina. Sempre nel comasco si sono registrati altri interventi in seguito alla caduta di rami e piante, oltre che per allagamenti in varie parti della città. Come è facile capire anche la circolazione ha subito delle conseguenze e nello specifico deviazioni si sono verificate sulla strada provinciale 13 per chi proveniva da Menaggio e sulla strada provinciale 15 per chi proveniva da Como. Tanti disagi si sono verificati anche in provincia di Varese, dove per alcune ore è stata chiusa la strada statale 336 aeroporto della Malpensa a Vergiate per un allagamento.

Decine di vigili del fuoco sono dovuti intervenire a causa di alberi caduti e allagamenti dovuti ai temporali e il traffico ha subito dei rallentamenti per diverse ore, tornando poi regolare soltanto in tarda mattinata. Sembra essere arrivata anche la neve al passo del Foscagno dove è stata avvistata una coltre bianca, mentre in centro i fiocchi bianchi hanno lasciato spazio alla pioggia che ha abbondantemente colpito Valtellina e Valchiavenna, dove sono stati anche annullate importanti manifestazioni enogastronomiche in programma nel fine settimana.

Diversi allagamenti si sono verificati in zone del Lodigiano in particolare a San Fiorano, mentre a Codogno l’acqua ha invaso il centro storico e il sottopassaggio della stazione ferroviaria. Purtroppo le previsioni non sembrano essere del tutto tranquille, visto che il maltempo continuerà a persistere almeno per le prossime 24 ore. Le temperature sono sempre più basse e le massime nella giornata di ieri non hanno superato i 17 18° su gran parte delle regioni del Nord.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.