Corea del Nord, escluso il colloquio con Trump: “Potenzieremo la nostra difesa atomica”

Mentre Donald Trump è atteso in Asia, la Corea del Nord, che sarà al centro dei colloqui del presidente Usa, esclude la possibilità di negoziati e anzi minaccia di rinforzare il suo arsenale nucleare. In un commento pubblicato dall’agenzia ufficiale Kcna, Pyongyang avverte che gli Stati Uniti dovrebbero disilludersi dalla “idea assurda” che la Corea del Nord soccomba alle sanzioni internazionali e abbandoni il suo programma nucleare. E, annuncio inquietante, sostiene di essere arrivata “allo stadio finale per il completamento del suo deterrente nucleare“.

La Corea del Nord ha escluso colloqui sul nucleare in vista della visita del presidente americano Donald Trump in Asia e in particolare in Corea del Sud e Cina e ha minacciato di potenziare il suo arsenale nucleare, invitando Washington ad abbandonare “i sogni ad occhi aperti”.

L’agenzia di stampa nordcoreana KCNA riporta in un editoriale che gli Stati Uniti dovrebbero essere disillusi dall’ “idea assurda” che Pyongyang soccomberà alle sanzioni internazionali e abbandonerà le armi nucleari. L’agenzia aggiunge che la Nordcorea è “nella fase finale per completare la deterrenza nucleare”.

“Dovrebbero smetterla con il sogno ad occhi aperti di colloqui sulla denuclearizzazione con noi. Il nostro tesoro nucleare di autodifesa sarà rafforzato ancora se la politica ostile degli Usa contro la DPRK (acronimo per Repubblica Popolare Democratica di Corea, ndr) non verrà abolita una volta per tutte”. La Casa Bianca ha annunciato che Trump farà un discorso nel corso della visita a Seoul, davanti all’Assemblea nazionale sudcoreana e inviterà “a una soluzione comune di fronte a una minaccia condivisa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.