Dichiarazioni dei redditi, come si compila il 730: tutte le date del Fisco

0

Sono 20 milioni i contribuenti che compilano il modello 730 e che sono dunque al momento alle prese con la verifica dei propri dati fiscali da inserire nella dichiarazione dei redditi. Il modello 730 precompilato al momento è a disposizione sul sito dell’Agenzia delle Entrate ed esattamente dallo scorso 18 aprile mentre dallo scorso 2 maggio è possibile dare l’okay accettando soltanto quello che c’è o modificandolo. Da circa 24 ore è possibile spedire on line della dichiarazione dei redditi predisposto dall’Agenzia delle Entrate e chiudere con pochi passaggi l’appuntamento annuale con il fisco; niente più carta, ne scontrini e ricevute da conservare per chi restituisce in piena autonomia e senza modifica il modello 730 digitale compilato dal Fisco.

Nel caso in cui la dichiarazione dei redditi viene accettata in toto l’Agenzia potrà più chiedere al cittadino di presentare la documentazione che giustifica le somme portate in detrazione come ad esempio le spese sanitarie universitarie, quelle per le ristrutturazioni e gli altri sconti fiscali. Dall’apertura della precompilata in modalità consultazione, dunque, dallo scorso 18 aprile sono stati registrati più di un milione e quattrocentomila accetti all’applicazione da parte di 962. 508 utenti distinti; coloro i quali hanno avuto modo di controllare la dichiarazione è soltanto perché hanno acquisito dimestichezza con il sistema e lo ha fatto entrando sul sito delle Entrate per lo più con le credenziali Fisconline e Inps.

Proprio a tal riguardo, diciamo che per poter accedere alla dichiarazione è opportuno collegarsi a dichiarazioneprecompilata.agenziaentrat.gov.it ed inserire il proprio codice fiscale, la password ed il Pin Fisconline che possono essere richiesti direttamente sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate; il sistema fornirà subito le prime quattro cifre del PIN a 10 cifre mentre le ultime 6 verranno spedite per posta insieme alla password entro una quindicina di giorni.

In alternativa le credenziali Fisconline potranno essere richiesti utilizzando l’applicazione AgenziaEntrate o presso gli uffici dell’Agenzia ed infine sarà possibile accedere alla dichiarazione anche tramite le credenziali INPS ed una volta eseguita la autenticazione, il sistema reindirizza all’area riservata delle Entrate. Dichiarazione dei redditi potrà essere modificata e integrata e spedita fino al prossimo 24 luglio, per il modello redditi invece fino al 2 ottobre 2017 che tempo per il modello redditi. Quest’anno la dichiarazione precompilata si è arricchita di molti nuovi dati come quelli relativi alle ristrutturazione delle parti comuni del condominio o ai rimborsi delle spese universitarie, ma è lunga la serie di nuovi voci su cui occorre preventivamente fare attenzione per non rischiare di commettere degli errori; torna ad esempio, la detassazione dei premi di produttività, e poi è previsto lo School bonus ovvero con il sistema del credito di imposta il fisco premia le donazioni fino a €100000 effettuate nel corso del 2016 in favore degli istituti del sistema nazionale di istruzione.

Rispondi o Commenta