Domenica Live rissa in diretta tra Filippo Facci e Luca Di Carlo

Nel salotto di Canale 5 si parlava del vitalizio dell’ex pornostar e di “figli d’arte”. Provocato dall’avvocato, il giornalista è passato alle vie di fatto.

La scena, duramente condannata da Barbara D’Urso, è stata interrotta dalla pubblicità e i due contendenti, com’è giusto che fosse, sono stati allontanati dallo studio.

La situazione nello studio di Domenica Live si è infiammata quando, parlando del vitalizio dei 2000 dell’attrice, apparentemente non sufficiente a mantenere il figlio disoccupato, il legale di Ilona Staller ha preso alla parola chiedendo a Facci, in sostanza, di darsi una calmata (e facendo una battutina sulla sua giacca, definita “fantozziana“). Tutto cominciato con la proiezione di un video in cui Ilona Staller, nota come Cicciolina, si lamentava del suo vitalizio da ex parlamentare di duemila euro al mese che la suddetta utilizzerebbe per aiutare il figlio Ludwig.

A quel punto, la conduttrice, dopo aver tentato di placare le acque, ha immediatamente mandato la pubblicità, interrompendo la diretta, in modo tale da evitare altri scontri in diretta. Al rientro in studio Barbara, che è riuscita ad essere molto professionale nonostante gli animi concitati, ha chiesto scusa non solo al pubblico presente in studio ma anche a tutto quello che ogni domenica conferma la propria fedeltà alla presentatrice napoletana. Dopo la rissa tra Filippo Facci e Luca De Carlo la tensione era alle stelle, con la D’Urso visibilmente sotto choc.

“So già che domani tutti diranno che c’è stata una rissa dalla d’Urso giusto per sputare su di me”. Il giornalista, molto seccato, si è avvicinato all’avvocato con fare “minaccioso”. Ma confrontando le sue foto da giovane con quelle odierne, si può ipotizzare un intervento di rinoplastica, poiché in determinate foto il suo naso appare più assottigliato. Proprio sulla questione della rendita si è scatenata la rissa in studio, quando, alcuni degli ospiti presenti si sono mostrati contrariati dalla cosa. Roberto Alessi e Serena Grandi, in collegamento esterno insieme al figlio, si dissociano da quanto hanno visto e sentito. “Questo è grave?”, ha detto il figlio di Ilona. E fa un’ulteriore dichiarazione: “io li ho divisi non ho messo le mani addosso a nessuno”.

Mi spiace per chi mi segue da casa e si fida di me. Inviti un ospite e senza che tu lo possa immaginare succede una cosa del genere… mi fa molto male». Quello che invece, per fortuna, non è andato in onda, sono gli insulti irripetibili che, secondo chi era presente, Ludwig Koons avrebbe rivolto a telecamere spente a un’altra ospite, Karina Cascella.

Tutto parte dalle dichiarazioni di Ilona alla Zanzara di Giuseppe Cruciani, su Radio 24. «Ho un figlio da mantenere, per un ragazzo di 24 anni non c’è lavoro in Italia. Lui è un bellissimo ragazzo ma non lo chiamano mai nei reality», si lamenta l’ex pornodiva. Il giovane, in studio, appare subito agitato. «Mia mamma non ha detto queste cose, i giornalisti dicono tante balle». La D’Urso difende i suoi redattori, la tensione sale. Tutti si parlano addosso. Filippo Facci attacca i due e si alza, Karina Cascella, extronista, critica Ludwig e la madre: «Sei miliardario e ti lamenti». La stessa conduttrice fatica a prendere parola, interrotta dal giovane rampollo. Dal pubblico, appare un signore con giacca di pelle e capelli laccati. È Luca di Carlo, l’avvocato della Staller, che prende la parola.

Sbrana Facci: «Giacca da Fantozzi», gli dice. «Bassino deve stare, lei che è già bassino, lei non è nessuno per fare delle domande a quel ragazzo perché non è un processo inquisitorio», aggiunge. Il giornalista si alza dal divanetto e va incontro all’avvocato, alterato. Si avvicina, gli mette le mani in faccia, Di Carlo lo respinge, si toccano, quasi si menano, arrivano persone a dividerli. Gli opinionisti sono sotto choc, la D’Urso manda la pubblicità.

La rissa prosegue a telecamere spente. E mentre i due quasi vengono alle mani, poco più in là il figlio di Cicciolina aggredisce verbalmente la Cascella dandole della «t…a» e della «c. maledetta». Lei resta di sasso, ha gli occhi lucidi e, una volta che la D’Urso riapre la diretta, tenta di raccontarlo ai telespettatori. Prima della fine della pubblicità, succede altro. L’avvocato della Staller si siede, non autorizzato, nel parterre degli ospiti. La D’Urso non lo vuole lì e invita la security ad allontanarlo. Intanto, in sala Facci non c’è più. Ha lasciato lo studio e anche Cologno Monzese. Spiega a Libero: «Mi sono trovato in una situazione surreale, non potevo crederci. La discussione era assurda. Poi spunta questo figuro, sedicente avvocato. Mi insulta, io gli metto le mani in faccia. Ho sbagliato. Gli volevo solo fare capire che mi ero messo al suo livello. E che aveva trovato davanti a se la situazione sbagliata». Un’ora di tv che non verrà dimenticata facilmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.