Fedez e J-Ax: chiedono 100mila euro a un bar di periferia per una foto postata su facebook

0
Fedez e J-Ax hanno chiesto 100mila euro di danni a un locale alla periferia di Milano, il Sio cafè, “colpevole” di aver pubblicato sulla propria pagina un fotomontaggio ironico dei due rapper. I gestori del locale: “A noi pare una follia”.

I rapper Fedez e J-Ax vogliono 100mila euro a un locale di Milano che ha postato su facebook un fotomontaggio in cui si vedono nelle vesti di Zoolander

Fedez e J-Ax dichiarano guerra ad un locale di Milano, il Sio Cafè sito nel quartiere Bicocca, con una richiesta danni di 100mila euro. Il motivo? Un fotomontaggio pubblicato sulla pagina facebook del locale in cui i due compaiono nelle vesti dei protagonisti di Zoolander, il film cult con Ben Stiller e Owen Wilson che ironizza sulle assurdità del mondo della moda.

Gli avvocati di Fedez e J-Ax hanno spedito due lettere con due identiche richieste: 50mila euro di risarcimento. Il post sarebbe di “chiaro contenuto commerciale e promozionale altamente lesivo dell’immagine e del nome” degli artisti e avrebbe permesso al Sio Cafè di realizzare “un’operazione promozionale a favore del locale” usando “illegittimamente dell’immagine“.

 I fratelli Sio hanno affidato a Facebook la loro risposta: “Ci ha molto sorpreso che due artisti affermati possano accanirsi per un contenuto satirico e soprattutto contro un locale come il Sio che veicola anche la loro musica, fa ballare i ragazzi e paga loro dei diritti. Ci stupisce molto che due artisti all’apice della fama come Fedez e JAX che rivendicano sfacciatamente il loro tenore di vita, vadano poi a caccia di ulteriori introiti tramite azioni legali così spericolate. Dove sono finiti tutti i bei discorsi sulla libertà della rete, sulla democrazia che è anche libertà di critica e di satira?». Hanno anche aggiunto un dettaglio interessante dal punto di vista legale: “Prima che potessimo rispondere, volete sapere? Siamo stati contattati dai suddetti legali i quali proponevano di conciliare con una cifra di 5mila euro ciascuno. In soli tre giorni la quotazione per la (presunta) immagine lesa è scesa da 100mila euro a 10mila“. Contattato da Il Giorno, Mario Sio ha aggiunto: “Sappiamo di rischiare molto. E non perché siamo nel torto. Ma perché Fedez e J-Ax hanno milioni di fan che ora potrebbero smettere di venire nel nostro locale. Questa vicenda ci dà visibilità, vero, ma loro hanno un seguito incredibile. Non cediamo però. Questione di principio“.

“Ci ha molto sorpreso che due artisti affermati possano accanirsi per un contenuto satirico e soprattutto contro un locale come il Sio che veicola anche la loro musica, fa ballare i ragazzi e paga loro dei diritti – lo sfogo dei proprietari -. Ci stupisce molto che due artisti all’apice della fama come Fedez e J-Ax, che rivendicano sfacciatamente il loro tenore di vita, vadano poi a caccia di ulteriori introiti tramite azioni legali così spericolate. Dove sono finiti tutti i bei discorsi sulla libertà della rete, sulla democrazia che è anche libertà di critica e di satira?”

“Siamo stati contattati dai suddetti legali – continua il racconto dei titolari del Sio -, i quali proponevano di conciliare con una cifra di 5mila euro ciascuno. In soli tre giorni la quotazione per la (presunta) immagine lesa è scesa da 100mila euro a 10mila. In ogni caso – si chiude lo sfogo – ci siamo dovuti rivolgere al nostro legale per rispondere a questa assurda richiesta”.

Rispondi o Commenta