Firenze shock: mamma tenta di uccidere il figlio a coltellate nel sonno

 

I suoi fantasmi l’hanno spinta sull’orlo del precipizio, a un passo dal compiere ciò che un tempo non avrebbe neanche immaginato. Durante l’ennesima crisi, ha preso una mannaia da cucina, ha raggiunto la stanza del figlio e gli ha piantato la lama sulla fronte.Tragedia sfiorata, ieri mattina, in una villetta Bagno a Ripoli (Firenze). La donna, 58 anni, è stata disarmata dal figlio solo dopo un parapiglia: per lei sono scattate le manette con l’accusa di tentato omicidio, mentre il giovane, 29 anni, è finito in ospedale con gravi ferite a un occhio, sulla fronte e sulle braccia, ma non in pericolo di vita. I contorni della vicenda sono stati svelati dalle prime testimonianze di amici e familiari, secondo i quali la donna soffriva da tempo di una fortissima depressione, in particolare da quando si era separata dal marito. Accertamenti sono comunque ancora in corso da parte dei carabinieri, per ricostruire con precisione cause e dinamica della sconvolgente aggressione.

Secondo quanto emerso, tutto è accaduto poco dopo le sei del mattino. Il figlio stava dormendo in camera da letto quando all’improvviso è stato raggiunto dal fendente al volto. Solo un’istintiva reazione, che l’ha subito portato a proteggersi con le braccia, gli ha permesso di parare altri colpi e salvarsi la vita. Ne è nato un parapiglia, al termine del quale il giovane è riuscito a uscire in strada e a richiamare l’attenzione dei vicini. Sul posto, oltre alle ambulanze, sono intervenuti i carabinieri della stazione di Bagno a Ripoli e del reparto operativo del comando provinciale. Al loro arrivo i militari si sono trovati davanti la vittima insanguinata e sotto shock. La madre è stata invece trovata in casa, a gridare frasi sconnesse con lo sguardo perso nel vuoto.

Già durante i primi accertamenti è saltato fuori il profondo disagio psicologico dell’arrestata, da tempo in cura per una forma depressiva che in un’occasione l’aveva anche spinta a tentare il suicidio. A peggiorare ulteriormente la situazione, poi, sarebbe arrivata la recente separazione con il marito. Di certo, in base alle indagini svolte dai carabinieri, ieri mattina ha colpito per uccidere. Per questo motivo è tuttora piantonata in ospedale, in attesa di essere trasferita a Sollicciano.
Il figlio resta intanto ricoverato in ospedale sotto stretta osservazione. A preoccupare sarebbe soprattutto una ferita all’altezza di un occhio, ma le sue condizioni sono considerate stabili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.