Follonica, Carro di carnevale crolla e travolge cinque bambini

E’ di cinque feriti il bilancio dell’incidente avvenuto nella giornata di ieri a Follonica in provincia di Grosseto, dove è andata è in scena una sfilata della cinquantesima edizione del Carnevale. Parte di un carro che ritraeva Matteo Renzi con una maschera di Paolo Gentiloni è crollata, probabilmente per colpa i un perno che è crollato, ovvero la figura è caduta su un lato, sul lungomare davanti alla Torre Azzurra ed ha colpito un uomo di 71 anni che è stato trasportato in codice rosso all’ospedale Le Scotte di Siena, dopo che è rimasto incastrato sotto il mascherone. Altre persone sono rimaste ferite, fortunatamente in modo non grave, tra cui anche una bambina di quattro anni ed altre tre persone, due delle quali pare siano rimaste contuse e per questo motivo medicate sul posto.

“Siamo frastornati e dispiaciuti perché la giornata era iniziata nel migliore dei modi. Voglio ringraziare le forze dell’ordine, di pronto intervento e tutti volontari dei rioni che si sono adoperati nell’affrontare questa emergenza. Anche i numerosi cittadini hanno collaborato con grande senso di umanità e civiltà”, ha commentato su Facebook il sindaco di Follonica, Andrea Benini, che era proprio nel luogo dell’incidente. Il sindaco, inoltre, ha tenuto a ringraziare tutti i rioni, le forze dell’ordine, il 118, i volontari, i medici e gli infermieri presenti, così come i vigili del fuoco, la protezione civile, che una volta verificatosi l’incidente sono intervenuti subito. Come abbiamo già anticipato, il carro ritraeva Matteo Renzi con una maschera di Paolo Gentiloni a sedere su una tartaruga e la figura pare sia caduta su un lato, nel lungomare davanti alla Torre Azzurra, durante la prima sfilata della cinquantesima edizione del carnevale Follonichese.

Il carro in questione è stato sequestrato ed i carabinieri hanno avviato le indagini per capire le cause del crollo della grossa figura che si è abbattuta sul pubblico che stava assistendo alla sfilata. Doveva essere una serata piuttosto tranquilla ed invece si è sfiorata una tragedia; tanta paura per i presenti, ma fortunatamente grazie all’intervento tempestivo dei soccorritori si è scongiurato il peggio. Tra i sette feriti, l’unico che al momento sembra essere in gravi condizioni è l’anziano signore di 71 anni.

La giornata era iniziata nel migliore dei modi. Il sole splendeva in cielo e il clima era mite. Alle casse una fila di persone in attesa di entrare. Più di settemila i biglietti staccati, con un incasso che superai 28.000 euro.

Un record per la prima sfilata della cinquantesima edizione del Carnevale di Follonica. Tutto è funzionato alla perfezione fino al tragico incidente delle 16.45, che ha interrotto bruscamente la festa facendo esplodere il panico nella piazza principale del circuito. Dalle 14.30 gli otto rioni in gara si sono mostrati per la prima volta al pubblico tra musica e coriandoli: gli occhi erano tutti puntati sulle allegorie e sulle belle miss.

I vincitori della scorsa edizione, il gruppo di Genesio Sassara, 167 Ovest Campi alti al mare, ha presentato “La signora Italia… in un mare di guai!” e la sua bella miss Benedetta Taddei. “Senz’ un rock… ‘un si balla”: il carro del Senzuno, dove spiccava la reginetta Sara Scripillitti. Il rione Zona Nuova ha trasportato tutti in Oriente con “Il magico mondo di Aladino”. La bella Jasmine era la miss Francesca Buzzani. Il rione Prato ranieri ha messo in scena “Non tutto è così come ci appare”, un enigma con protagonista Marina Christina Vita in  abito scuro. Mezzo secolo di colori e coriandoli, il gigante del Capannino: protagonista proprio la manifestazione, ma anche la miss Noemi Signori. Pure il gruppo del rione Chiesa ha voluto festeggiare la ricorrenza della kermesse con “Divertitevi con
noi… È Carnevale”: un grande pagliaccio con intorno immagini storiche della manifestazione. La bella Francesca Uccheddu è salita sul punto più alto del carro. Il rione Centro con “50esimo anniversario” e la sua miss Alessia Carnevali. Prima uscita
per la reginetta Alice Carapelli del Cassarello che invece ha giocato con la politica. Una tartaruga con sopra Matteo Renzi trainata da lumache. “Chi va piano va sano… Ma lontano?”: un titolo che alla fine è parso una beffa del destino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.