Francia, blitz antiterrorismo a Montpellier: 4 arrestati, stavano preparando attentato a Parigi

E’ ancora allarme terrorismo in Europa dopo che nella giornata di ieri ben quattro persone tra cui una giovane ragazza di 16 anni, sono state fermate a Clapiers, vicino Montpellier e dunque in Francia perchè sospettati di voler perpetrare un attacco a Parigi. I quattro sospettati, pare siano tanti arrestati dopo aver acquistato dell’acetone, una sostanza ad alto potenziale esplosivo che può essere utilizzato anche per fabbricare degli ordigni, è questo almeno quanto riferito nella giornata di ieri da una fonte della polizia. Purtroppo dalle perquisizioni effettuate nelle loro abitazioni è emersa una situazione che ha confermato il sospetto, ovvero all’interno di queste strutture era presente un vero e proprio laboratorio per la preparazione di esplosivo Tatp, un esplosivo artigianale ma molto potenze, che secondo quanto riferito dal Ministro francese del’interno Bruno Le Roux, sembra essere quello usato negli attacchi di Bruxelles.

” La polizia ha trovato anche un litro d’acetone e un litro d’acqua ossigenata. Il blitz di questa mattina ha “permesso di sventare un progetto di attentato imminente“, ha dichiarato nella giornata di ieri il Ministro francese dell’Interno Bruno Le Roux.“Si tratta di un esplosivo estremamente facile da fabbricare. Venne scoperto nel diciannovesimo secolo e oggi è usato moltissimo dai terroristi, nelle zone di guerra, e naturalmente dall’Isis”, ha dichiarato Christophe Caupenne, ex capo negoziatore delle teste di cuoi francesi.Siamo confrontati a una minaccia terroristica estremamente elevata”: ha affermato il premier francese, Bernard Cazeneuve. Secondo quanto riferito dalle fonti antiterrorismo sembra che i quattro arresti siano scattati dopo indagini sui social network che hanno consentito di identificare questi presunti sospetti; è ormai consolidato che stessero preparando un attacco kamikaze con la cintura esplosiva in un sito turistico di Parigi.

Nel corso delle perquisizioni sembra che oltre all’acetone ed a tutto l’occorrente per creare la bomba, gli agenti hanno ritrovato materiale informatico e sostanze esplosivo. I quattro fermati hanno 34, 27, 21 e 16 anni già noti ai servizi antiterrorismo; la ragazza aveva anche prestato giuramento allo Stato islamico sui social network dicendo che desiderava andare in Siria o in Iraq oppure compiere un attentato in Francia. La 16enne aveva registrato un video di giuramento all’Isis due giorni fa, riferiscono fonti vicine all’inchiesta citate da Bfm-tv. Il 34enne era conosciuto per essersi radicalizzato, mentre il 21enne per un tentativo di andare in Siria secondo le autorità citate dai media francesi, pare si stesse occupando lui di preparare l’attacco kamikaze. Uno dei tre uomini arrestati era un aspirante attentatore suicida e secondo un sito di informazione locale, i quattro pianificavano un attacco ad un sito turistico a Parigi.  Resta, dunque, molto alto l’allarme terrorismo in Franca da ben due anni ormai, nel corso dei quali purtroppo diversi attentati hanno ucciso oltre 200 persone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.