Gin tonic contro asma e febbre da fieno, un bicchiere per lenire i sintomi

Sapevate che la febbre da fieno può essere curata con una bevanda alcolica?  Non si tratta di una bufala ma del risultato di un uno studio  condotto dalla Asthma UK,  ovvero l’istituto britannico che studia e diffonde informazioni riguardo l’asma, secondo cui il gin tonic sarebbe perfetto per alleviare efficacemente i sintomi della febbre da fieno e l’asma.

La febbre è particolarmente conosciuta per la sua capacità di mettere totalmente fuori gioco un individuo, arrecando parecchi disturbi tra i quali irritazione agli occhi,  interessamento del naso e della gola.  Pare però vi sia un nuovo rimedio per lenire i sintomi dell’ allergia da fieno e dell’asma, un rimedio che nel periodo estivo sembra essere davvero molto piacevole perché trattasi di uno dei più classici drink alcolici, ovvero il gin tonic. 

Ebbene si, secondo una recentissima ricerca condotta dall’ente britannico che studia e diffonde informazioni riguardo l’asma, il gin tonic sarebbe perfetto per alleviare i sintomi della febbre da fieno e dell’asma e nello specifico gli studiosi hanno affermato che bere un buon bicchiere di gin tonic non faccia altro che attenuare l’arrossamento degli occhi, i colpi di tosse ripetuti, la difficoltà nella respirazione una sintomatologia atipica che si riscontra nei soggetti che soffrono sia di asma che di febbre da fieno. Per quale motivo sembra essere così efficace soltanto il gin tonic?  Sembra che la bassa presenza di solfiti e istamina nel cocktail di origine inglese e nella vodka, potrebbe portare sollievo a coloro che soffrono di rinite allergica.

In passato si era detto che l’ assunzione di alcol da parte dei soggetti allergici o asmatici fosse sconsigliata, sulla base di studi che hanno rilevato come il consumo di alcolici peggiora i sintomi a causa della presenza di solfiti e istamina, considerate delle sostanze che provocano delle reazioni allergiche  e dunque sulla base di quanto appena detto, la nuova ricerca sembra essere davvero innovativa e sorprendente.  È stato appurato, dunque, che non sarebbe l’alcol in sè a danneggiare i soggetti allergici, quanto l‘istamina e i solfiti presenti nelle bevande;  secondo quanto emerso dallo studio, il gin tonic o la vodka liscia non darebbero alcun tipo di problema perché il particolare processo di distillazione non fa altro che rimuovere completamente i solfiti per ridurre la presenza di istamina.

Ovviamente non è detto che bere un gin tonic possa far guarire dall’asma ma,  questo farà in modo di alleviare i sintomi dunque piuttosto che bere un bicchiere di birra o di vino è preferibile bere un gin tonic.  Da questo momento in poi, comunque durante i periodi più caldi non dovete far altro che bere un gin tonic, non rinunciando al vostro cocktail preferito sia quando siete in giro per i locali ma anche in ambienti domestica,  questo darà sicuramente una mano alla vostra ma allergia.  Ricordiamo che l’arma altro non è che un meccanismo di difesa del corpo umano dagli allergeni che provoca un’ ostruzione reversibile dei bronchi, con conseguente difficoltà di respirazione, tosse e senso di oppressione al torace, mentre la febbre da fieno comporta un fastidioso arrossamento degli occhi con lacrimazione profusa, difficoltà respiratorie e tosse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.