Travolta all’uscita dalla discoteca Si costituisce il pirata della strada

Una ragazza di 25 anni, Debora Menale, di Gricignano d’Aversa, è stata travolta e uccisa nella notte tra sabato e domenica da un’auto pirata all’esterno di una discoteca di Sant’Antimo, un paese della provincia partenopea. L’uomo che era alla guida dell’auto investitrice, una Fiat Bravo nera, subito dopo l’incidente si è allontanato senza nemmeno rallentare, ma nella giornata di ieri si è poi recato dai carabinieri accompagnato da un avvocato, confessando> di essere il responsabile della tragedia. È un ventisettenne di Giugliano in Campania ed è stato denunciato per omicidio stradale e sottoposto agli esami tossicologici per cercare di stabilire se avesse assunto droghe o alcol.

In realtà i carabinieri lo avevano identificato già prima che si costituisse, basandosi sulle immagini registrate da alcune telecamere in funzione nella zona dell’incidente e sulle testimonianze dei ragazzi presenti quando è avvenuta la tragedia. Tra questi anche il fidanzato della venticinquenne che, insieme ad altri amici l’ha portata immediatamente al pronto soccorso dell’ospedale di Aversa, ma Debora Menale è morta prima di arrivarci. L’auto che l’ha travolta l’ha presa in pieno mentre lei attraversava la strada davanti alla discoteca e l’ha scaraventata contro un’altra vettura parcheggiata poco distante.

Una vera tragedia quella avvenuta nella serata di sabato a Napoli, dove una ragazza è stata investita ed uccisa fuori da una discoteca, dove la giovane aveva trascorso la serata insieme ad un gruppo di amiche. La ragazza, originaria di Gricignano d’Aversa, un paese in provincia di Caserta è stata travolta all’uscita di una discoteca, da una Fiat Bravo nera, alla cui guida vi era un uomo che si è consegnato nella mattinata di ieri ai Carabinieri. La vittima si chiamava Debora Menale, una ragazza molto nota nel suo paese, ovvero Gricignano d’Aversa in provincia di Caserta. Secondo una ricostruzione effettuata dai Carabinieri sembra che la giovane, che aveva trascorso una bella serata in compagnia di amici e del fidanzato all’interno di una discoteca, è stata investita ed uccisa all’alba da un’auto mentre attraversava la strada all’uscita da una discoteca a Sant’Antimo di Napoli; soccorsa dal fidanzato era stata portata in ambulanza all’ospedale di Aversa dove però sembra essere arrivata senza vita. Il corpo della giovane donna, è stato successivamente trasportato  al Secondo Policlinico per l’autopsia.

L’uomo che si trovava alla guida della Fiat Bravo nera, non si è fermato per prestare soccorso e si è dato alla fuga a poi nella tarda mattinata di ieri, si è presentato in Caserma dei carabinieri accompagnato dal suo legale ed ha confessato di essere stato lui ad investire Debora Menale; si tratterebbe di un 27enne originario di Giugliano. Il giovane è stato portato in ospedale e sottoposto ad esami tossicologici per accertare l’eventuale uso di droga o abuso di alcol

I Carabinieri di Villaricca, avevano già avviato le indagini volte all’identificazione dell’uomo e per questo motivo avevano analizzato i filmati delle telecamere di sorveglianza, sia quelle nella zona dove poi è morta Debora, ma anche quelle che si trovano lungo il tragitto che molto probabilmente aveva percorso l’auto. Tanti i messaggi di cordoglio postati da amici della giovane 25enne, tra cui quello di un’amica la quale sul profilo Facebook della stessa ha scritto: “Una ragazza solare, piena di vita”.

“Ti stringo nei miei pensieri perchè non ti ho più tra le mie braccia”, aveva scritto Debora alcuni giorni fa, frase riportata da un’amica la quale sul suo profilo Facebook ha aggiunto: “Adesso stringerò io te. Non trovo le parole. Ho un nodo alla gola e il sangue gelato per la notizia”. Debora era una bella ragazza dai capelli scuri che amava portare con sfumature di diverso colore, una giovane 25enne la quale amava divertirsi, molto semplice che cinque anni fa aveva perso la madre a causa di un male incurabile. Intervenuto sulla tragedia, il sindaco di Gricignano d’Aversa Andrea Moretti, il quale ha dichiarato:  “E’ un dramma per la famiglia“. A dare la notizia del tragico incidente al padre della giovane vittima sono stati i Carabinieri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.