E’ la pressione arteriosa materna a determinare il sesso del nascituro

Sembra che a determinare il sesso del nascituro possa essere la pressione materna, dunque, che sia maschio o femmina è questione di natura ma anche una questione di pressione.

La scienza oggi attraverso una nuova ricerca canadese ha fatto sapere che la pressione arteriosa materna influenza il sesso e nello specifico pare che gli studiosi abbiano scoperto che la pressione bassa determina una femmina, mentre la pressione più alta è un indice di concepimento di un maschietto. Intervenuto sulla questione il dottor Ravi Retnakaran, endocrinologo dell’ospedale di Toronto uno tra i principali autori della ricerca, il quale ha sostenuto che la pressione sanguigna di una donna prima della gravidanza è un fattore precedentemente non riconosciuto, associata alla sua probabilità di avere un maschio o una femmina e questa nuova comprensione può avere implicazioni sia per la pianificazione riproduttiva, sia per la comprensione dei meccanismi fondamentali che sottendono il rapporto sessuale negli esseri umani.

La ricerca sul sesso del nascituro e la pressione materna è stata pubblicata dall’American Journal of Hypertensione. I ricercatori hanno effettuato lo studio su un gruppo di donne di Liuyang in Cina, le quali erano in procinto di programmare un figlio; ma queste donne, è stata riparata la pressione arteriosa sia prima che dopo il concepimento e sono stati evidenziati anche l’età, la tendenza al fumo, il peso ed i livelli di colesterolo. I risultati sono stati sorprendenti, ovvero  su 1411 donne sono nati 739 maschi e 672 femmine e nello specifico sembra che le donne che abbiano partorito una bambina, avevano una pressione sistolica media pari a 103.3 mmHg, prima della gravidanza al contrario le madri nelle macchine avevano a 106 mmHG; questi risultati hanno permesso di comprendere come nei rapporti sessuali sia un 50% di determinazione del sesso nonostante nell’uomo si propende verso i maschi.

Dunque, come già detto gli scienziati grazie a questo innovativo studio hanno scoperto che la pressione bassa porta a generare una femmina, al contrario la pressione più alta confluisce nel concepimento di un maschietto; nel contempo va detto che la ricerca non spiega se la donna influenza deliberatamente o meno il risultato attraverso la sua pressione sanguigna. La pressione arteriosa è la forza esercitata dal sangue che viene spinto attraverso i vasi sanguigni e questo dipende dalla quantità di sangue che il cuore spinge quando pompa.

Nello specifico, il cuore contraendosi e rilassandosi è in grado di inviare il sangue a tutti i tessuti del corpo e pare che nel corso della vita questo riesca a pompare circa 190 milioni di litri di sangue. La pressione arteriosa è determinata dalla forza di contrazione del cuore, dalla quantità di sangue che viene immessa in circolo e dalle resistenze offerte da arterie e vene al passaggio del flusso sanguigno. La pressione arteriosa sistolica massima viene misurata quando il cuore batte e si contrae, mentre la pressione arteriosa diastolica o minima è misurata tra un battito e l’altro ovvero quando il cuore è rilassato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.