Maltempo, arriva l’ondata di freddo sull’Italia

In arrivo venti forti sulla Penisola e da domani, il maltempo investirà l’Italia, anche con fiocchi di neve sulle colline del Centro nord. Lo comunica la Protezione civile, spiegando che un’area di bassa pressione, accompagnata da aria fredda proveniente dal nord-Europa, tenderà a scendere progressivamente di latitudine raggiungendo oggi la nostra penisola, con significativa intensificazione della ventilazione, specie sull’arco alpino e sulla Sardegna. Da lunedì, la perturbazione interesserà l’intero territorio nazionale determinando una fase di maltempo di stampo invernale, con precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere nevoso fino a quote di collina al centro-nord, accompagnata da ulteriore rinforzo dei venti e sensibile diminuzione delle temperature.


Il Dipartimento della Protezione Civile, d’intesa con le Regioni coinvolte, ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse. L’avviso prevede dalla tarda mattinata di domani, domenica 12 novembre venti forti da nord-ovest, con raffiche fino a burrasca forte, sulla Sardegna con possibili mareggiate lungo le coste esposte. Previsti invece dal tardo pomeriggio venti forti settentrionali, con raffiche fino a burrasca forte, sulla Lombardia.

È ufficialmente in arrivo il forte freddo che caratterizzerà tutta la seconda parte del weekend soprattutto la giornata di oggi. Il forte freddo è in arrivo dal Mar del Nord e nelle scorse ore ha raggiunto le Alpi sviluppando una circolazione di bassa pressione che con buona probabilità andrà a posizionarsi nel corso della giornata di oggi sul Centro Sud italiano. Una nuova perturbazione è dunque in arrivo sull’Italia con piogge e nevicate in Appennino fino a basse quote. Gli esperti hanno confermato l’arrivo della prima ondata di freddo della stagione con l’arrivo di masse di aria di matrice artica che determineranno condizioni di maltempo e nello specifico si verificheranno piogge anche intense e crollo della temperatura anche di 5-6 gradi un po’ dappertutto. Nello specifico, nella giornata di lunedì si potrà assistere ad tempo instabile e maltempo che caratterizzerà buona parte dell’Italia centro meridionale. A risentire maggiormente di questa perturbazione sarà il versante Adriatico soprattutto per quanto riguarda l’apporto di aria fredda da nord e neve fino a quote praticamente collinari.

La neve, dunque, arriverà in Romagna, Marche, Abruzzo e Molise nella giornata di lunedì. Migliorerà invece la situazione al nord-ovest dove tornerà il sole. La giornata di oggi domenica 12 novembre vedrà il cielo nuvoloso a nord con foschia o nebbia e soprattutto in pianura padana mentre il tempo peggiorerà velocemente nel corso del pomeriggio e della sera sulle regioni settentrionali e nello specifico Toscana, Lazio, Umbria e Sardegna con le piogge anche molto frequenti. Sempre nel corso della giornata di oggi sono previsti i fenomeni Instabili al Nordest e su tutte le regioni che si affacciano sul Tirreno.

“Una veloce perturbazione in arrivo dalla Groenlandia porterà un precoce assaggio di inverno su diverse Regioni. Artefice di questa situazione sarà lo sbilanciamento verso le Isole Britanniche dell’anticiclone, aprendo così un varco a più fredde correnti dal Nord”, è questo sostanzialmente quanto riferito dal meteorologo Francesco Nucera. Lo stesso ha aggiunto che la circolazione umida e stabile Afro mediterranea in azione in questi giorni sull’ estremo Sud si attenuerà già a partire da domenica sera. Nel contempo, secondo Nucera una veloce perturbazione parenterale Alpi dando vita ad una bassa pressione che insisterà per qualche giorno sull’Italia portando piogge e qualche temporale già a partire da domenica pomeriggio soprattutto sul Lombardia, Liguria di Levante e Nordest spingendosi poi anche in Toscana, Umbria e Marche settentrionali.

Le temperature, come già abbiamo detto, saranno in decisa diminuzione anche di 6- 8 gradi a partire dalla serata di oggi e più nello specifico nella giornata di domani e lunedì 12 novembre a partire dalle Alpi fino a raggiungere il sud nella giornata di martedì. Previsto un calo termico più sensibile in montagna e sui versanti adriatici mentre sul nord-ovest sono attesi venti di Foehn che aiuteranno a mantenere più miti le temperature durante il giorno.

PREVISIONI METEO OGGI NORD: Peggiora a fine giornata con rovesci e temporali sparsi tra sera e notte; quota neve in calo. Nuvole basse al mattino in pianura. Temperature stabili, massime tra 11 e 16. CENTRO: Inizialmente soleggiato ma peggiora entro sera su Sardegna, Umbria e Toscana con piogge e acquazzoni sparsi. Temperature stabili, massime comprese tra 14 e 18.
SUD: Ancora qualche pioggia su Sicilia e settori ionici. Inizialmente soleggiato altrove, dalla sera peggiora sulla Campania. Temperature stabili, massime tra 16 e 20.

PREVISIONI METEO DOMANI – NORD: Maltempo invernale sui settori orientali, con piogge anche intense e nevicate fino in collina sull’Appennino emiliano-romagnolo. Temperature in calo, massime tra 5 e 10. CENTRO: Peggiora con rovesci e temporali tra Toscana e Marche, qui con neve fino in collina sul comparto più settentrionale. Temperature in calo, massime tra 6 e 12.
SUD: Instabilità in aumento, con piogge e temporali dai settori tirrenici verso quelli addatici e ionici entro fine giornata. Temperature stabili, massime tra 15 e 19.

PREVISIONI METEO DOPODOMANI NORD: Soleggiato sulle Alpi, molte nubi sulle pianure orientali con residue piogge in Romagna e neve sulla dorsale fino in collina. Temperature in rialzo, massime tra 8 e 13. CENTRO: Maltempo su Adriatichee Sardegna orientale con precipitazioni diffuse e nevicate fino a 1000m. Variabile altrove. Temperature stabili, massime tra 6 e 12.
SUD: Maltempo sui settori peninsulari con piogge e rovesci sparsi; neve in Appennino dai 1200-1500m. Tempo asciutto in Sicilia. Temperature in calo, massime tra 12 e 16.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.