Maltempo, frane in Liguria. Allerta meteo si sposta al Sud

Italia nella morsa del maltempo. Proseguono gli effetti della perturbazione già attiva da ieri sulle regioni del Centro-Nord, che nelle prossime ore tenderà a spostarsi verso quelle meridionali apportando, tra stanotte e domani, decise condizioni di maltempo anche al Sud. E’ quanto avverte la Protezione civile che indica allerta rossa in Veneto e Basilicata e arancione in Friuli e Campania.

Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento d’intesa con le Regioni coinvolte, alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati, ha emesso un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse, che integra ed estende quello diffuso ieri.

 L’avviso – spiega la Protezione civile – prevede dalla serata di oggi, domenica 5 novembre, precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Campania e Sicilia occidentale, in estensione, nel corso della notte, a Basilicata e al resto della Sicilia. Dal primo mattino di domani, lunedì 6 novembre, i fenomeni si estenderanno poi anche a Calabria e Puglia. I temporali saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento.

L’avviso prevede inoltre, dalle prime ore di domani, lunedì 6 novembre, venti da forti a burrasca, dai quadranti occidentali, sulla Sicilia e dai quadranti meridionali su Calabria e Puglia, con possibili mareggiate lungo le coste esposte.

Sulla base dei fenomeni previsti – sottolinea la nota – è stata valutata ancora allerta rossa su parte del Veneto, nonché della Basilicata. Allerta arancione per i restanti settori del Veneto, su buona parte del Friuli Venezia Giulia e della Campania e sulla Basilicata tirrenica.

LIGURIA – Allagamenti, una vasta frana nel savonese a Capo Noli e pioggia intensa sul territorio da ore. Interruzioni stradali anche sulla provinciale 333 tra Tribogna e Uscio, nell’entroterra di Genova. In Liguria, secondo i dati diffusi da Arpal l’agenzia per l’ambiente della Regione, le precipitazioni tra il ponente genovese e il levante savonese hanno fatto registrare circa 300 millimetri di pioggia nell’arco di 12 ore, con picchi nei comuni di Urbe e Vara Superiore dove la pioggia caduta ha superato i 334 millimetri.

PIEMONTE – Prima nevicata di stagione sul territorio dell’Unione Montana dei Comuni Olimpici. A mezzogiorno, al Colle del Sestriere si sono registrati una quindicina di centimetri con la quota neve che si aggirava attorno ai 1.800 metri. Nei prossimi giorni il meteo prevede ancora la possibilità di nevicate anche a quote relativamente più basse vista la tendenza in diminuzione delle temperature, in linea con la media del mese di novembre.

Era stato annunciato ed è arrivato. Stiamo parlando del maltempo che dalla giornata di ieri ha invaso letteralmente il nostro paese da Nord a Sud. L’Italia da ieri è nella morsa del maltempo e proseguono gli effetti della perturbazione annunciata nei giorni scorsi che ha interessato e sta continuando ad interessare le regioni del Centro-Nord. La perturbazione nelle prossime ore si sposterà nelle regioni meridionali apportando maltempo anche al Sud. E’ questo quanto indicato dalla Protezione Civile secondo cui fino alla giornata di domani è prevista allerta rossa in Veneto e Basilicata e arancione in Friuli e Campania. Sulla base delle previsioni il dipartimento di Intesa con le regioni coinvolte ha emesso un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse.

Nello specifico l’avviso della protezione civile che ha diffuso nella giornata di sabato prevedeva a partire dalla serata di ieri domenica 5 novembre, precipitazioni da sparse a diffuse anche a carattere di rovescio o temporale su campagna in Sicilia occidentale in estensione nel corso della notte a Basilicata e arresto della Sicilia. L’avviso prevedeva Inoltre a partire dalle prime ore di oggi lunedì 6 novembre venti da forti a burrasca dai quadranti occidentali sulla Sicilia e dai quadranti meridionali su Calabria e Puglia, con possibili mareggiate lungo le coste esposte.

Dunque sulla base di quanto appena detto, sempre nella nota si legge che è stata valutata l’allerta rossa sul parte del Veneto e Basilicata e allerta arancione per i restanti settori del Veneto, su buona parte del Friuli Venezia Giulia e della Campania e sulla Basilicata tirrenica. Nella giornata di ieri è stata diramata Inoltre un’ allerta meteo Della protezione civile per la città di Genova per l’arrivo in Liguria di una perturbazione Atlantica che ha portato pioggia a partire già dalla giornata di sabato così come nella giornata di ieri domenica 5 novembre. La protezione civile regionale ha Dunque diffuso l’ allerta meteo diramata nella giornata di sabato, sulla base degli ultimi aggiornamenti meteo previsionali.

A causa del maltempo, nella giornata di ieri si sono verificati diversi allagamenti in Liguria e una vasta frana si è verificata nel Savonese e pioggia intensa sul territorio per diverse ore, causando anche interruzioni stradali e sulla provinciale 333 tra tribogna uscio nell’entroterra di Genova. Maltempo anche in Piemonte dove si è verificata nella giornata di ieri la prima nevicata sul territorio dell’Unione Montana dei comuni olimpici e proprio a 12:00 al Colle del Sestriere si sono registrati una quindicina di centimetri con la quota neve che si aggirava intorno ai 1800 m. Previsto maltempo anche in Campania dove la protezione civile ha diramato un’allerta meteo con conseguente criticità idrogeologica di colore arancione, valevole dalle ore 20:00 di ieri sera fino alle ore 20:00 di oggi sull’intero territorio nazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.