Maltempo, uragano Numa colpisce il Salento: disagi e danni ingenti

Continua purtroppo l’ondata di maltempo che da giorni sta interessando il sud Italia. Ad essere messa in ginocchio nelle scorse ore è stato proprio il Salento dove a causa delle forti piogge e del vento si sono verificati incidenti in alcune località della provincia di Lecce. Nello specifico, in zona le Cesine nella giornata di ieri è caduto un albero che ha invaso la carreggiata e due ragazzi che si trovavano a bordo di una Chevrolet Matiz sono andati a sbattere contro, rimanendo feriti.  

Incidenti sempre nel Salento tra Casarano e Ugento dove il conducente di un pullman pare abbia perso il controllo del mezzo a causa di alcune voragini che si sono aperti nel terreno ed è andato fuori strada inclinandosi fino ad appoggiarsi  ad un muro.  Il maltempo pare abbia flagellato davvero tutto il suo talento con allagamenti che si sono verificati nei territori di Ruffano, Palmariggi e Zollino. Decine di interventi dei vigili del fuoco per poter liberare dall’acqua degli scantinati; diversi allagamenti si sono verificati negli uliveti e nelle campagne.

Disagi anche nella circolazione soprattutto ferroviaria e nello specifico ad un tratto della ferrovia che attraversa Presicce, che è rimasto sommerso dall’acqua mentre a Taurisano le infiltrazioni pare abbiano provocato la caduta di alcuni calcinacci nella scuola primaria Aldo sabato, dove gli alunni sono stati fatti evacuare per sicurezza. sarebbero avvenuti nell’atrio della scuola durante l’orario delle lezioni ma nessuno sarebbe rimasto ferito;  è stata tanta la paura tra gli Scolari e anche per gli insegnanti i quali hanno sollecitato i genitori affinché andassero a prendere i propri figli a scuola per poi riportarli a casa.

La situazione è costantemente monitorata in prefettura dal centro di coordinamento soccorsi di Lecce, con il dirigente della protezione civile della Regione Puglia e dei sindaci dei comuni costieri della fascia Ionica.  Nella giornata di venerdì è stata effettuata una riunione presieduta dal viceprefetto vicario Guido Aprea e confermando il livello di allerta arancione riportato Nel messaggio di allerta regionale del 16 novembre. Il maltempo sembra essere stato causato dall’ uragano Mediterraneo Numa posizionato sul mar Ionio che ha fatto soffiare il vento nelle ultime 36 ore con raffiche impetuose fino a 80 km orari sul litorale Salentino, provocando anche delle violente mareggiate.

Per quanto riguarda la giornata di oggi domenica 19 novembre, sono attese nevicate sui finali Alpini di confine tra la Val Formazza e la zona Brennero.  Attesi rovesci al sud con un rinforzo dei venti e moderato a flusso di aria fredda ma secca. Da lunedì è previsto ancora un abbassamento delle temperature e gli italiani si risveglieranno con piuttosto freddo Ovunque ma l’aumento della pressione favorirà Comunque buon tempo praticamente dappertutto con miglioramento atteso anche sul meridione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.