Mastercard, sensore di impronte digitali nelle carte di credito: la rivoluzione è in arrivo

Mastercard ha annunciato una nuova generazione di carte di credito che saranno dotate di lettore per le impronte digitali. Una grande notizia che ha colto di sorpresa i tanti utenti Mastercard ma non si tratta di una vera rivoluzione, nonostante si tratti della prima volta che un sensore biometrico arriva ufficialmente per tutti su questo genere di prodotti. Queste nuove carte di credito non sono ancora arrivate e pare siano ancora in test in Sudafrica, ma Mastercard ha fatto sapere che ben presto potrebbero arrivare anche in Europa e dunque in Italia, molto probabilmente entro la fine dell’anno. Si tratta di una tecnologia simile a quella dei sistemi di pagamento e tipici degli smartphone come Apple pay o Android pay. 

Fino ad ora le carte di credito biometriche dovevano essere utilizzate in abbinamento con uno scanner esterno e soltanto i negozi opportunamente attrezzati potevano accettarle; adesso invece per queste nuove carte di credito Mastercard, il funzionamento sembra essere molto semplice e nello specifico, quando si dovrà autorizzare un pagamento piuttosto che digitare un PIN o firmare una ricevuta, gli utenti dovranno semplicemente premere con il loro dito sul sensore. Si tratta di un metodo di pagamento piuttosto facile e anche veloce, ma soprattutto sicuro. Uno scanner registrerà direttamente in banca, l‘impronta dell’utente, e questo significa che le banche dovranno attrezzarsi per offrire questa alternativa alla solita carta di credito.

Stando a quanto dichiarato dalla società, la scheda può funzionare con tutti i lettori attualmente presenti sul mercato e come già anticipato è in fase di test in Sudafrica. I Poss degli esercenti, per poter ricevere queste carte di credito, non dovranno essere modificati a patto che supportino le carte di credito con chip, motivo per il quale i vecchi Poss a banda magnetica non potranno funzionare con questo sistema. Non saranno dunque più presenti Pin, ma basterà  premere il pollice sulla carta per dimostrare la propria identità; va detto che le impronte digitali si stanno imponendo sempre di più come blocco o sblocco per cellulari e device vari e stanno sostituendo rapidamente pin e password.

Il motivo è molto facile da capire ed è ovviamente la sicurezza; è noto che il sistema di rilevamento biometrico è molto più difficile da scardinare, di una stringa normale delle carte di credito. Secondo Ajay Bhalla di Mastercard, l’obiettivo è quello di offrire ai propri clienti maggiore convenienza e sicurezza, ed ancora lo stesso ha dichiarato che l’ impronta digitale non è qualcosa che può essere rubata o replicata. “Con la combinazione di chip e PIN, il PIN è il punto più debole e l’impronta digitale aiuta a sbarazzarsene. Le impronte digitali ci hanno evitato di utilizzare password terribili, ed anche la persona più ingenua si rifiuterebbe di tagliarsi un dito se un criminale glielo chiedesse gentilmente“, ha dichiarato l’esperto di sicurezza Karsten Nohl contattato da Bbc News.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.