Meningite, grave un bimbo di 4 mesi ricoverato d’urgenza a Treviso

Un bambino di soli 4 mesi è stato ricoverato nelle scorse ore per una meningite all’ospedale di Conegliano e poi trasferito all’Unità Operativa di pediatria delle Ca’ Foncello a Treviso. Si tratterebbe del 13° caso nel Trevigiano, è questo quanto riferito da Nicola Zanetti sul Corriere del Veneto. È stata la direzione sanitaria dell’Azienda USL a rendere noto nella giornata di ieri il ricovero di un bambino di 4 mesi risultato, in seguito agli esami di laboratorio portati a termine dalla microbiologia, affetto da meningococco anche in un primo momento non era stata chiarita la tipizzazione.

Il piccolo residente a Conegliano Veneto è stato portato in ospedale nella mattinata di ieri su indicazione del pediatra e subito dopo essere stato visitato dai medici, questi hanno risposto con l’ immediato ricovero nel reparto di pediatria; sembra che i miei ci avessero sospettato sin da subito che il piccolo potesse essere affetto da meningite e per questo motivo hanno avviato immediatamente la terapia antibiotica specifica e di supporto, disponendo il trasferimento al Ca’ Foncello di Treviso. Poi nel pomeriggio di ieri è arrivata la conferma da parte dei tecnici di laboratorio, in base ai quali è stato accertato che il bambino forse affetto appunto da meningite.

Il piccolo di soli 4 mesi si trova ricoverato nell’unità operativa di pediatria dell’ospedale di Treviso in condizioni stabili. Avviata la profilassi tra familiari e parenti del bambino che sono venuti a contatto con lui negli ultimi giorni circa, una decina in tutto. In serata è poi arrivata la conferma anche del Ceppo e secondo quanto riferito ti tratterebbe di meningococco y. A tal riguarda è intervenuto Roberto Rigoli primario di microbiologia nel quale ha dichiarato: “Si tratta di un meningococco Y, e questo ci fa tirare un doppio sospiro di sollievo innanzitutto perché è meno aggressivo del tipo C, e poi perché conferma come i casi fin qui registrati siano isolati e non correlati fra loro. Il meningococco C riscontrato in due pazienti non ha trovato terreno di diffusione. Il tipo Y, peraltro, è molto meno frequente”.

Si torna a parlare di minuti in teatro in Sicilia e nello specifico a Catania, dove sono stati registrati due casi in questi giorni; nei giorni scorsi sono stati ricoverati al Policlinico Vittorio Emanuele di Catania due uomini uno di 36 anni e il secondo di 72 anni per meningite, nonostante ciò il direttore sanitario ha riferito che non vi è alcuna ragione di creare allarme perché si tratta due soggetti che avevano già una situazione di salute e particolare con delle problematiche pregresse alla meningite.

Lazzara anche aggiunto di aver subito attivata le normali procedure del caso ed ha rassicurato sul fatto che entrambi i pazienti sono in coma farmacologico e stanno ricevendo la terapia antibiotica adeguata. Ma cos’è la meningite? Trattasi di un infiammazione delle membrane che avvolgono il cervello e il midollo spinale e può essere di natura virale o batterica o fungina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.