Meningite shock, muore in soli 24 ore l’insegnante siciliana 54enne: duecento persone sotto profilassi antibiotica

Milano, professoressa morta per meningite: scatta la profilassi per 200 persone „ La profilassi è scattata per gli studenti e docenti dell’istituto Curie Sraffa

E’ morta purtroppo l’insegnante di 54 anni la quale era stata ricoverata per meningite all’ospedale San Paolo a Milano. La donna purtroppo è deceduta nella giornata di ieri intorno alle ore 12.50 per un’infezione da miningococco e secondo quanto riferito da alcune fonti interne dell’ospedale, al momento della sua morte erano presenti il marito ed i figli. Come abbiamo anticipato si trattava di un’insegnante di 54 anni originaria della Sicilia ed insegnava all’Istituto superiore Curie Sraffa di via Fratelli Zoia 130 e risiedeva a Milano in zona Barona. “L’insegnante ricoverata presso l’Ospedale San Paolo di Milano per meningite è deceduta oggi alle ore 12.50. La paziente era arrivata in ospedale in condizioni già molto critiche, con gli organi più importanti già compromessi. Esprimo tutta la mia vicinanza alla famiglia”, questo quanto dichiarato nella giornata di ieri dall’Assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera in una nota.

Lo stesso ha anche dichiarato che non ha ancora notizia del ceppo di meningococco che ne ha causato la morte e gli esami sono ancora in corso; l’assessore ha anche confermato ce è in corso la profilassi per le persone venute a contatto con la donna ed è stata già avviata e soprattutto verrà fatta ad ampio spettro.” Mi preme ribadire ancora una volta che il sistema di sorveglianza regionale delle malattie infettive permette di identificare e controllare efficacemente lo sviluppo delle malattie infettive. E che per quanto riguarda il meningococco, non vi è alcuna emergenza o epidemia”, ha concluso l’Assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera. Come già anticipato dall’Assessore sono state messe in atto tutte le procedure tipiche di questi casi, ed i tecnici sono arrivati nella scuola dove insegnava la donna per coinvolgere nella profilassi antibiotica tutti i colleghi e gli alunni con cui ha avuto contatti negli ultimi giorni.

Cordoglio da parte dell’Istituto scolastico e nello specifico il dirigente Marco Bussetti ha espresso le sue condoglianze già nella giornata di ieri e la sua vicinanza alla famiglia ed alla docente deceduta nella giornata di ieri. “Insieme al personale e a tutta la scuola di Milano l’Ufficio si sente vicino alla comunità scolastica dell’Istituto Curie Sraffa, agli alunni, a chi l’ha conosciuta e apprezzata“, ha dichiarato il dirigente dell’Ufficio Scolastico Ambito Territoriale di Milano. Studenti e famiglie sono stati avvertiti dalla scuola del fatto che “è indispensabile essere presenti alle lezioni odierne, in quanto non vi è alcun pericolo sanitario. La professoressa di origini siciliane abitava in zona Barona, e nella giornata di mercoledì all’ora di pranzo è stata soccorso da un’ambulanza del 118 in codice rosso e portata con la febbre alta all’Ospedale San Paolo nel reparto di rianimazione; una volta giunta in ospedale i medici hanno diagnosticato uno choc settico in sepsi meningococcica e la morte è sopraggiunta nel giro di 24 ore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.