Meteo, perturbazione atlantica in arrivo sull’Italia: previsioni oggi, domani e dopodomani

0

Cattive notizie purtroppo in arrivo per l’Italia dal punto di vista meteorologico visto che è in arrivo una perturbazione atlantica che porterà di nuovo il maltempo su gran parte delle regioni. Torneranno le piogge, così come le prime deboli nevicate, è questo quanto dichiarato dagli esperti nei giorni scorsi e in effetti già dalla notte scorsa sono arrivate sui settori alpini-centro-occidentali mediamente dai 900 ai 1400 metri di quota. La neve è caduta abbondante sopra i 1500 m sull’arco alpino centrale, accumulando fino a 20/30 cm ma si misura anche oltre mezzo metro dai 2000m di quota; i fiocchi sono scesi sotto i 1000m sul comparto lombardo ma in rapido calo proprio nelle ultime ore, fino a 900/1000m.

Mercoledì il fronte abbandonerà rapidamente l’Italia con ultime piogge al Sud ma in esaurimento”. “Primi fenomeni attesi entro lunedì notte al Nordovest, ma la fase clou è attesa martedì con piogge talora abbondanti in particolare a ridosso di Alpi, Prealpi, Friuli Venezia Giulia, Liguria di Levante e alta Toscana: su queste zone non sono infatti da escludersi punte anche di oltre 50-60mm. Pioverà decisamente di meno invece sulla Pianura Padana, per quanto saranno possibili locali fenomeni, mentre in serata non escludiamo qualche temporale sul Nordest e la Toscana”, ha spiegato il meteorologo Edoardo Ferrara il quale ha aggiunto che nei prossimi giorni le piogge si intensificheranno anche sull’alta Toscana.

Le nevicate più abbondanti sono attese su Alpi Orobie, Trentino, Dolomiti, Alpi Carniche, Tarvisiano, Valle d’Aosta occidentale e Alpi di confine piemontesi; accumuli di neve fresca anche i oltre 40-50cm dai 1400-1600m di quota, fino a 70-80m intorno ai 2000 di quota in particolare su Orobie e Friuli Venezia Giulia. La neve è attesa anche in località come Courmayeur, Livigno, Aprica, Madonna di Campiglio, San Martino di Castrozza, Cortina d’Ampezzo, Sella Nevea. Battuta da forti venti di Libeccio anche la Liguria, con raffiche di vento che hanno sfiorato nella giornata di ieri gli 80-100 km/h sulla riviera.

Attesa la neve anche nel weekend, con nevicate in arrivo sulle Alpi anche nei prossimi giorni e soprattutto nel prossimo fine settimana sempre dai 1000-1500 metri. Le piogge più abbondanti stanno per ora interessando, come nelle attese, Liguria, angolo nord occidentale della Toscana, fascia alpina, prealpina e pedemontana; punte di oltre 30-40 mm si registrano per lo più sulla Liguria centrale fino ad oltre 50mm sulle Prealpi bergamasche, oltre 15-20mm sulla Lunigiana. Per quanto riguarda la giornata di oggi, mercoledì 1 marzo il fronte scivolerà rapidamente sui Balcani con ultime piogge sparse al Sud ma in rapido esaurimento entro il pomeriggio; migliorerà anche il tempo al Centronord, ma qualche fiocco di neve cadrà nel pomeriggio sulle Alpi di confine occidentale. La perturbazione già nel corso della mattinata lascerà le regioni meridionali dopo aver portato gli ultimi fenomeni tra bassa Campania, Calabria, Sicilia e Puglia. 

OGGi NORD: Tempo soleggiato su tutte le regioni con celi sereni e tersi. In serata qualche lieve velatura in arrivo al Nord Ovest. Temperature in aumento. CENTRO: Tempo in miglioramento con cieli che tornano sereni, salvo residua variabilità al mattino su Lazio e Abruzzo. Temperature in lieve calo.SUD: Al mattino variabilità con piovaschi sparsi sulle regioni peninsulari, in cessazione entro il pomeriggio. Soleggiato sulla Sicilia. Temperature in calo.

DOMANI – NORD: Generale soleggiamento, salvo un po’ di nuvole e qualche fenomeno sui crinali valdostani, nonché su quelli emiliani. Temperature invariate. CENTRO: Cieli da sereni a poco o parzialmente nuvolosi dal mattino alla sera; copertura più compatta sulle interne toscane nel pomeriggio. Temperature stazionarie. SUD: Generali condizioni di bel tempo per tutta la giornata, salvo un po’ di variabilità sui settori tirrenici ma in un contesto asciutto ovunque. Temperature stabili.

DOPO DOMANI – NORD: Nubi sparse con ampie schiarite in riviera ligure, coperto con pioggia debole sulle pianure lombardo piemontesi, coperto con neve debole o moderata sulle Alpi occidentali e sulle Alpi centrali. CENTRO: Nubi sparse con ampie schiarite sulle pianure toscane e sulla dorsale toscana, Nubi sparse con ampie schiarite altrove. Sull’adriatico Nubi sparse con ampie schiarite. SUD: Sereno sul litorale adriatico e sul litorale ionico, soleggiato per tutta la giornata sui litorali e sulla dorsale calabra. Sulle isole maggiori, sereno sul cagliaritano e sulla Costa Smeralda.

NEVE COPIOSA – Ritorna la neve sulle Alpi sopra 850-1000 metri, anche abbondante sul Triveneto. Sole prevalente su adriatiche e Sud. Mercoledì 1 marzo: la situazione al nord sembra migliorare, eccezion fatta per qualche leggera pioggia sulle zone di Trieste. Nelle prime ore del mattino locali rovesci potranno interessare i settori centro-meridionali di Lazio e Abruzzo con brevi nevicate in Appennino intorno ai 1100 metri di quota, progressivo miglioramento nelle ore successive con cieli sereni o al più poco nuvolosi. Molto nuvoloso o coperto al nord con precipitazioni diffuse sulle aree alpine e prealpine a carattere nevoso al di sopra dei 1000/1200 metri, (in serata fin a 800m) intense su alta Lombardia, Trentino, Veneto e Friuli Venezia Giulia settentrionali, rovesci e temporali anche intensi sulla Liguria, specie di levante. Il Carnevale si traveste da maltempo.

Rispondi o Commenta