Meteo shock, torna l’anticiclone Caronte: temperature fino 40°C, domenica il giorno più ‘bollente’

L’ondata di caldo raggiungerà l’apice durante il weekend, poi si interromperà, probabilmente anche in modo brusco, durante la prossima settimana

L’anticiclone nord-africano che i meteorologi hanno denominato Caronte, per il weekend attraverserà di nuovo l’Italia. In particolare le temperature saranno in aumento sia al Nord che al Sud. Nel fine settimana le temperature aumenteranno soprattutto al Sud. In Sicilia si potranno raggiungere anche i 40 gradi.

Nelle pianure del Centro Nord si potranno invece toccare i 38-39 gradi. Il caldo portato da questo anticiclone aumenta le condizioni di siccità in molte parti del paese e quindi anche il rischio incendi. In particolare la regione più colpita da questa nuova ondata di caldo sarà l’Emilia-Romagna. Le città più calde saranno Bologna e Trento. Ma se il weekend sarà infuocato, dalla prossima settimana assisteremo a una inversione di tendenza.
Secondo le previsioni meteo, il caldo sarà più intenso soprattutto in Emilia Romagna e al centro sud dove tra la giornata di oggi e l’inizio della prossima settimana, le temperature potranno superare i 35-36 gradi con temperature che si spingeranno e dunque oltre i valori medi stagionali.

Per quanto riguarda il Nord, secondo quanto riferito dai meteorologi sarà marginalmente influenzato da masse d’aria meno calde di origine atlantica e nello specifico tra oggi e domani le regioni settentrionali saranno attraversate dalla coda di una perturbazione nord-atlantica che determinerà un’ instabilità atmosferica con l’aumento del rischio di temporali, soprattutto intorno ai rilievi ma in forma isolata anche in pianura padana. Ciò che è certo è che quello che sta per arrivare sarà un fine settimana rovente con tempo più stabile e soleggiato anche al nord e non è tutto, perché secondo le proiezioni attuali vi sarà un’ interruzione di questa nuova ondata di calore, soltanto a metà della prossima settimana. Per quanto riguarda le temperature, come abbiamo anticipato, queste si manterranno su valori entro i 33-34 gradi, salvo qualche locale punta superiore sull’Emilia Romagna; l’anticiclone africano Caronte, pare si stia impossessando del nostro Paese e da oggi fino a metà della prossima settimana, il termometro salirà gradualmente fino a toccare punte di 40 gradi in alcune zone d’Italia e la media sarà intorno a 35 gradi.

Rimane la probabilità di precipitazioni sulle Alpi, mentre da nord a sud le temperature, come già detto, a cominciare da oggi cominceranno a salire complice il vento di scirocco che renderà il mare mosso in particolare sul canale di Sardegna.  “È interessante notare che  durante l’ultima ondata di caldo africano tra il 5 ed il 13 luglio, (con un caldo che al Sud però si è attenuato solo nel weekend del 15-16 luglio), le temperature massime dei principali capoluoghi italiani sono state mediamente superiori ai 30 grandi, con 5 giorni in cui la media è stata addirittura di 33 gradi”, è questo quanto dichiarato dal noto metereologo Simone Abelli.

Altra regione particolarmente colpita da questa nuova ondata di calore sarà la Campania, città di Caserta e Benevento toccheranno punte da 35 gradi e anche più; ad eccezione per la città di Napoli nel capoluogo, infatti sono previste temperature non oltre i 29 gradi anche se, come prevedibile, il tasso di umidità determinerà una percezione più alta rispetto ai gradi effettivi.

PREVISIONI METEO – OGGI NORD: In prevalenza soleggiato o poco nuvoloso, salvo un po’ di variabilità diurna sulle zone alpine dove saranno possibili brevi temporali diurni. Temperature in lieve rialzo, massime tra 31 e 35.CENTRO: In prevalenza soleggiato, salvo qualche addensamento in Toscana e nel pomeriggio lungo la dorsale appenninica. Temperature stabili.
SUD: Condizioni di generale stabilità e bel tempo su tutte le regioni, con poche nubi diurne sui rilievi. Temperature in lieve aumento, massime tra 29 e 34.

PREVISIONI METEO – DOMANI NORD: Bel tempo prevalente salvo un po’ di variabilità diurna sui rilievi. In serata peggiora sulle Alpi con temporali fino all’alta Val Padana. Temperature in aumento. CENTRO: Bel tempo prevalente salvo qualche nube sparsa in Toscana. In serata scorrimento di velature e stratificazioni alte. Temperature stabili, massime tra 29 e 34. SUD: Generali condizioni di bel tempo con cieli sereni, in serata qualche velatura sulle regioni tirreniche. Temperature stazionarie, massime tra 29 e 33.

PREVISIONI METEO DOPODOMANI – NORD: Coperto con pioggia moderata sulle Alpi centrali, nubi sparse con ampie schiarite altrove. Sereno sulle pianure emiliane, coperto con pioggia debole sulle Dolomiti. CENTRO: Nubi sparse con ampie schiarite sui litorali tirrenici e sulla dorsale toscana. Instabilità su Romagna e Marche, nubi sparse con ampie schiarite altrove. SUD: Nubi sparse con ampie schiarite sulla dorsale molisana, altrove permangono condizioni di bel tempo, specie sulle isole maggiori, salvo qualche velatura di passaggio.

Arriva un altro week end all’insegna di Caronte, che torna in forze sull’Italia. Secondo gli esperti di ilmeteo.it fino al weekend, le temperature tenderanno ad aumentare. Con esse, anche l’umidità, con inevitabili disagi.

Fino a venerdì 21 luglio avremo valori termici in deciso aumento, con punte di 37° al Nord, 32° al Centro; picchi massimi fino a 36 al Sud, ma non si esclude che localmente questi valori possano aumentare nelle zone interne di Calabria e Sicilia.

“Nel fine settimana – precede il meteo.it – la situazione sarà ancora più rovente: a Siracusa potranno raggiungersi i 40°, molto caldo anche sulla Puglia”.

Le previsioni del 20 luglio

Preparatevi perché da oggi, giovedì 20 luglio, la penisola verrà investita dalla quarta ondata di caldo. Lo prevede il sito ilmeteo.it individuando l’avvicinamento di un anticiclone nord-africano che porterà aria bollente e che avrà effetti in particolare sull’Emilia Romagna e al Centro-Sud, dove sono previsti picchi anche di 40 gradi.

Qualche addensamento solo in montagna

La temperatura ha già iniziato ad alzarsi con 33 gradi su Emilia Romagna e aree tirreniche. A cavallo con mercoledì poche nubi, addensate soprattutto sui rilievi, daranno vita nel pomeriggio a qualche locale rovescio. Sereno invece altrove, con eccezioni localizzate su Piemonte e Valle d’Aosta.

Arriva anche lo scirocco

Quindi, da oggi si entra nel pieno. Rimane la probabilità di precipitazioni sui rilievi alpini mentre da Nord a Sud le temperature lievitano complice anche, per diverse zone, il vento di scirocco che renderanno il mare mosso in particolare sul Canale di Sardegna.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.