Segui Newsitaliane.it su Facebook

“Mia moglie è scappata e vuole suicidarsi”, ma la realtà è ben diversa


Dopo una lite col marito esce di casa dicendo di volersi suicidare. Così l’uomo, preoccupato, ha chiamato la polizia. Così la sala operativa della Questura ha allertato le volanti che hanno iniziato le ricerche della donna. Poco dopo hanno individuato l’auto ma a bordo la donna era insieme a un uomo. Alle domande dei poliziotti sulle sue intenzioni suicide la signora ha cominciato a ridere raccontando di aveva finto col marito per avere una scusa per uscire e incontrare l’amante.

Litiga col marito ed esce di casa dicendo di volersi suicidare. Episodio che preoccupa giustamente il marito, anche alla luce di alcuni comportamenti recenti della donna. In più la donna gli aveva anche raccontato di essere andata al cimitero dove aveva ingerito delle pillole che però aveva poi vomitato.Le ricerche sono rivolte soprattutto all’autovettura della donna, che infatti viene ritrovata dopo poche ore. Non c’è voluto molto tempo per ritrovare la macchina, solo che a bordo la donna era in dolce compagnia dell’amante. La dona di fronte alla polizia si è messa a ridere e ha raccontato che le sue presunte intenzioni suicide erano soltanto delle bugie che aveva detto al marito per potersi allontanare da casa e vedersi con l’amante.

Privacy Policy