Milano, anziana signora trovata morta con la gola tagliata nella sua abitazione

Una vera tragedia a Rho in provincia di Milano, dove una donna di 73 anni in pensione e vedova è stata trovata morta, con la gola tagliata nel bagno della sua abitazione sita in via Belvedere.  La vittima si chiamava Antonietta Migliorati, la quale è stata ritrovata senza vita dalla figlia 51enne in una pozza di sangue con delle ferite da arma da taglio alla gola. 

La figlia dal pomeriggio di giovedì ed esattamente alle ore 18:00, aveva cercato di contattarla al cellulare e al telefono fisso, ma l’anziana signora dalla vita piuttosto normale, non le aveva risposto e stando a quanto riferito dalla stessa, una volta arrivata arrivata nell’abitazione della madre avrebbe trovato la porta socchiusa,  ma non si sarebbe stupita più di tanto perché la mamma, era solita lasciare la porta accostata.

Purtroppo, questa volta però a quanto pare la porta non era stata chiusa dalla madre, bensì da qualcun altro che si è introdotto nell’abitazione della donna uccidendola.  Non sembrano essere stati trovati altri segni di violenza oltre ai tagli di punta e da taglio rinvenuti alla gola dell’anziana signora e per questo motivo soltanto l’autopsia, che verrà fatta sul corpo della donna nei prossimi giorni, decreterà cosa è realmente accaduto e per quale causa è morta la donna.  Secondo gli investigatori, non vi sono dubbi sul fatto che si tratta di un omicidio anche perché l’arma che ha provocato le ferite alla donna non sembra essere stata ancora ritrovata.  Sulla vicenda stanno indagando i carabinieri coordinati dal pm di turno di Milano Antonio Cristillo, i quali nel corso della giornata di ieri hanno ascoltato i vicini di casa, analizzato il cellulare della donna per cercare di capire quali frequentazioni avesse nell’ultimo periodo.

La vittima viene comunque descritta come una anziana tranquilla che si occupava solamente dei figli e dei nipoti.  Nelle prossime ore verranno anche visionate le telecamere di sorveglianza della zona e al momento non sembra sia stato portato via nulla dall’abitazione, la quale è stata ritrovata in ordine.”A nome dell’amministrazione comunale esprimo un sincero e profondo cordoglio alla figlia e a tutta la sua famiglia, che stanno vivendo un momento drammatico. Sono sicuro che le indagini in corso porteranno chiarezza in questa dolorosa vicenda”, è questo quanto dichiarato dal sindaco di Rho Pietro Romano, il quale è intervenuto per manifestare la sua vicinanza alla famiglia.

Al momento si ipotizza che la vittima sia stata colpita e uccisa in bagno e non trascinata fino alla stanza. Completamente sotto choc la figlia, la quale ha riferito di sentire quotidianamente la madre e ha anche raccontato di averle parlato nella tarda mattinata di giovedì,  ignara che quella sarebbe stata purtroppo l’ultima volta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.