Modena, incendio in un appartamento: muore 56nne, altri due intossicati

Momenti di tensione e di paura si sono vissuti nella giornata di ieri a San Cesario in provincia di Modena, dove un incendio è divampato in un appartamento nel centro storico. Purtroppo il bilancio è piuttosto grave, visto che a perdere la vita è stato un uomo di 57 anni, originario della Sardegna, ma da tempo residente in Emilia, ed ancora una donna ed il figlio sono rimasti intossicati. Secondo quanto è emerso da una prima ricostruzione, sembra che l’incendio si sia scatenato verso le ore 10 in un appartamento sito nel centro storico di San Cesario in corso Vittorio Veneto; le fiamme si sarebbero propagate dall’ultimo piano della casa in cui l’uomo viveva insieme alla compagna di 44 anni ed al figlio di lei, 21enne. Secondo quanto è emerso purtroppo la vittima non è morta a causa delle fiamme, quanto piuttosto per un’intossicazione da monossido; trovato all’interno dell’appartamento, l’uomo è stato soccorso e trasportato al Policlinico di Modena, dove poi è deceduto.

Come abbiamo già anticipato, sono rimasti intossicati una donna 44enne ed il 21enne, soccorse e trasportate all’ospedale di Baggiovara. Intervenuti sul posto i vigili del fuoco di Modena e Vignola, i quali hanno impiegato diverse ore prima di spegnere le fiamme.I vigili del fuoco, hanno riferito: “Da una prima ricostruzione pare che il 21enne, mentre il fumo invadeva le stanze, abbia dapprima posto in salvo la madre e poi sia rientrato nell’appartamento per tentare di salvare anche il patrigno, senza riuscirvi per le esalazioni dell’incendio che impedivano la vista e il respiro”. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri che hanno effettuato tutti i rilievi del caso ed hanno condotto degli accertamenti per chiarire le origini del rogo.  Nella giornata di ieri, un altro incendio è divampato ad Arezzo, dove quattro persone sono rimaste intossicate.

Secondo quanto riferito, sembra che intorno alle ore 18 da un televisore siano divampate le fiamme ma sarebbe stato un corto circuito ad innescare lo scoppio e di conseguenza l’incendio dopo uno sbalzo di corrente partito da un ferro da stiro; le fiamme si sono sviluppate rapidamente nella stanza, ed hanno catturato l’attenzione di una vicina di casa che ha allertato i vigili del fuoco che in pochi minuti sono giunti sul posto con tre mezzi.Sono stati evacuati quattro appartamenti, compreso quello dell’incendio e sette persone in tutto, tra cui un anziano invalido è stato trasportato giù per le scale in barella, aiutato dal respiratore dei vigili del fuoco. Le persone intossicate sono tutti anziani, ovvero un uomo di 86 anni ed una donna di 84 anni che sono stati trasportati in codice verde al pronto soccorso. Un uomo di 86 anni ed una donna di 84 sono stati trasportati in codice verde al pronto soccorso mentre una donna di 76 anni e un disabile di 83 anni è stato trasportato in codice giallo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.