Muore bambino di sette mesi, i genitori avevano scelto per lui una dieta gluten free

Davvero un’incredibile notizia quella che stiamo per raccontarvi, che proviene dal Belgio e destinata a far discutere. Protagonista di questa incredibile storia è un bambino di soli sette mesi, Lucas, il quale è morto perché sottopeso, visto che i genitori avevano deciso di adottare per il piccolo una dieta gluten free. Secondo quanto riferito dai medici, in seguito all’autopsia effettuata sul corpo del piccolo, quest’ultimo è risultato molto più piccolo della media, tanto che era arrivato a pesare soltanto 4 kg ed era completamente vuoto. Il piccolo Lucas sarebbe deceduto nel 2014, ma la notizia è stata diffusa soltanto nella giornata di ieri, proprio quando dsi è aperto un processo a carico del padre e della madre del piccolo. “A volte aumentava di peso, altre volte dimagriva. Non abbiamo mai voluto provocare la morte di nostro figlio”, ha detto in lacrime la mamma. “Non lo portammo da un medico perché ci sembrava non avesse nulla di strano”, ha spiegato il padre.

Con queste parole i genitori del piccolo Lucas hanno tentato di giustificare il decesso del piccolo, dopo che in Belgio è scoppiata una vera e propria polemica per questa vicenda. Ampiamente criticati i genitori dai medici e dall’opinione pubblica in generale. I genitori, sostanzialmente, avrebbero diagnosticato autonomamente al loro bambino un’intolleranza al glutine e un’allergia al lattosio, in base al fatto che a volte il piccolo Lucas aumentava di peso, altre volte invece dimagriva. Secondo quanto riferito dall’avvocato Karine Van Meirvenne, che difende i genitori del piccolo Lucas, i due pensavano che il figlio avesse un problema alimentare e per questo gli davano soprattutto latte di quinoa, poco nutriente per i neonati Per questo motivo i due genitori sono accusati di negligenza.

Si parla sempre più di dieta senza glutine e sembrano essere davvero tanti coloro i quali, nonostante non siano affetti da celiachia, decidono ugualmente di sottoporsi ad una dieta sprovvista di glutine appunto; i ricercatori sono concordi nel dichiarare che la dieta senza glutine, se non si soffre di celiachia, non da assolutamente nessun beneficio. A dichiararlo sono i ricercatori della Columbia University, i quali hanno condotto uno studio su 110 mila soggetti, ovvero 65mila donne e 45mila uomini seguiti tra il 1986 e il 2010 e divisi in 5 livelli a seconda del consumo di glutine stimato.

Dallo studio non sembra essere emersa alcuna associazione tra il glutine e le patologie cardiache, con quelli nel gruppo a minore consumo che hanno mostrato gli stessi tassi di malattia degli altri. “Il glutine chiaramente è pericoloso per chi ha la celiachia. Ma libri molto popolari, basati su aneddoti ed evidenze occasionali, hanno indotto a credere che una dieta con poco glutine sia salutare per tutti”, afferma Benjamin Lebwhol, uno degli autori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.