Napoli, scoppia una bombola di gas in piscina: grave bilancio, due morti e cinque feriti

0

Una vera tragedia quella avvenuta nella giornata di ieri a Napoli, dove è esplosa una bombola del gas nel parcheggio della piscina Ariete in via comunale Guantai a Orsolone nella zona Camaldoli. Purtroppo il bilancio è piuttosto grave, perché a perdere la vita sono state due persone, mente altre cinque sono rimaste ferite, di cui tre gravissimi e trasportati all’Ospedale Cardarelli in codice rosso ed ancora al centro grandi ustionati.Non si conoscono ancora le cause per le quali alle ore 10.30 di ieri mattina è esploso il contenitore di gas a servizio della piscina della scuola di nuovo privata Ariete; come abbiamo anticipato, nell’incidente sono morte due persone, di cui uno è un operaio impegnato nella manutenzione del serbatoio, il quale purtroppo è rimasto carbonizzato dall’incendio scoppiato in seguito alla deflagrazione. A rimanere feriti sono stati tre suoi colleghi ed anche due passanti, seppur in modo lieve. Le autovetture presenti nella zona e parcheggiate, dunque, nelle vicinanze sono andate completamente distrutte ed in totale si tratterebbe d circa 9 auto. Secondo quanto riferito da alcune testimonianze, sembra ci sia stata una prima fuoruscita di gas, ed infatti la puzza di gpl sarebbe stata avvertita dai residenti della zona e da alcuni frequentatori della piscina. 

“Da ieri sera si sentiva puzza di gas” denunciano i residenti, che hanno fatto vestire in casa loro alcune persone fuggite dal luogo dell’esplosione in costume da bagno. Al momento dello scoppio nella zona erano presenti diversi bambini, ed anche alcuni disabili e genitori che stavano facendo fisioterapia ed a raccontare quanto accaduto è stato proprio un testimone, che ha raccontato come all’improvviso sia entrata nell’impianto una persona completamente avvolta dalle fiamme, la quale per la disperazione si sarebbe gettato in acqua per poterle spegnere. “Abbiamo sentito un boato fortissimo. Poi tutti ci siamo precipitati in strada. Sono stati minuti di vero terrore, c’era gente in fiamme che correva“, avrebbero raccontato alcune persone che abitano nei pressi del luogo in cui c’è stata l’esplosione.

Sul luogo dell’incidente sono arrivate diverse ambulanze e dunque il personale del 118, ma anche diverse pattuglie di polizia e camionette di vigili del fuoco per tentare di domare le fiamme; inizialmente i vigili del fuoco hanno anche fatto evacuare le vicine palazzine a scopo precauzionale. Intervenuti anche i tecnici che hanno dovuto staccare anche parte della rete di alimentazione di energia elettrica mentre la strada è stata chiusa al traffico per alcune ore. Nonostante il bilancio sia stato piuttosto pesante, l’esplosione avvenuta nella giornata di ieri nel parcheggio della piscina Ariete in via comunale Guantai a Orsolone nella zona Camaldoli, avrebbe potuto davvero creare una carneficina, visto che come abbiamo anticipato nella palestra erano presenti molto persone, compreso bambini e disabili.

Rispondi o Commenta