Novara, bambino di due anni sfugge alla madre e muore annegato in un canale artificiale

Una vera tragedia quella avvenuta nella giornata di ieri a in provincia di Novara, dove un bambino di appena 2 anni è morto annegato in un canale. La tragedia è avvenuta intorno a 12:30, quando il piccolo che si chiamava Norman, è scivolato in acqua a Galliate nelle acque del diramatore Vigevano, un grande canale artificiale che scorre al confine tra il Piemonte e il pavese in Lombardia.

Al momento non si conosce con esattezza la dinamica dell’incidente, proprio perché bisognerà ricostruirla ma ciò che è stato riferito è che la madre che abita nei pressi del luogo della tragedia e dunque nei pressi di Galliate ha riferito di aver perso di vista il figlio, il cui corpo purtroppo è stato recuperato più lontano ovvero nel territorio del comune di Romentino.

Secondo quanto emerso, pare che una volta caduto in acqua la corrente ha trascinato il corpo senza vita delle piccolo, senza che nessuno potesse riuscire ad intervenire. Una volta ritrovato il corpo, sono intervenuti i medici del 118 che hanno provato a rianimare il piccolo ma purtroppo non ci sarebbe stato più nulla da fare perché il piccolo era già deceduto. Intervenuto sulla tragedia, il sindaco di Galliate Davide Ferrari il quale ha riferito che quando si è capito che il piccolo era finito in acqua non si è dovuto far altro che rassegnarsi visto che è riuscire a trovarlo ancora vivo, sarebbe stato comunque un miracolo; il sindaco inoltre ha confermato che a dare l’allarme è stata direttamente la mamma del piccolo perché non riusciva più a trovarlo e la speranza di tutti era quella che il piccolo fosse finita nel campo di granoturco al lato della strada, ma dopo averlo cercato anche lì ben presto si è fatta sempre più strada l’ipotesi che il piccolo fosse finito in acqua.

Lungo il diramatore le barriere- mancano in diversi punti, ma forse non sarebbero servite. Un bambino di quell’età riesce a infilarsi ovunque...”, ha aggiunto ancora il sindaco. Il piccolo viveva con la famiglia non tanto distante dal diramatore in un accampamento di roulotte, che negli anni è diventato un campo nomadi fatto di piccole casette; come già detto in un primo tempo, è stato cercato in mezzo ad un campo di granturco poi invece è stata effettuata la tragica scoperta nel canale.

Il sindaco di Romentino Alessio Biondo che ha seguito l’intervento dei soccorritori, ha manifestato il proprio cordoglio diffondendo un messaggio nel quale si legge: “Purtroppo non ce l’ha fatta il piccolo Norman, 2 anni, disgraziatamente caduto nel diramatore Vigevano all’altezza del Varallino. Il corpicino è stato ritrovato esanime a Romentino. Grazie ai vigili urbani, ai carabinieri, all’associazione nazionale carabinieri, alla Protezione civile, alla Croce Rossa e a tutti i volontari che si sono prodigati questa mattina nelle ricerche. Che riposi in pace”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.