Nuovi collegamenti Sardegna-Corsica con l’Hyperloop: Cagliari-Bastia in soli 40 minuti

Un interessante progetto di collegamento Sardegna- Corsica è stato valutato nella mattinata di ieri ad Amsterdam da un pool di tecnici ed esperti della società H. One nel corso del workshop di presentazione di tutti i team europei selezionati aperto dal Ministero dei Trasporti olandesi.  All’incontro in questione pare abbia partecipato l’assessore dei trasporti Massimo Deiana che ha manifestato l’interesse dei governi delle due isole allo sviluppo della progettualità di questo innovativo sistema di mobilità.  Ma in cosa consiste effettivamente questo progetto? Questo, firmato dalla società corsa FemuQuì,  immagina di mettere in connessione Bastia e Cagliari in poco più di 40 minuti e risponde alla richiesta lanciata livello globale dagli ideatori dell’innovativa linea di trasporto per merci e persone, capace di superare 1000 chilometri all’ora all’interno di tubazioni a bassissima pressione e utilizzando motori a energia rinnovabile.

Si tratterebbe, dunque, di un rivoluzionario velocissimo sistema di trasporto attraverso capsule e condotte e nello specifico la distanza tra Bastia e Cagliari sarebbe coperta in meno di un’ora attraversando l’area orientale della Corsica, le Bocche di Bonifacio, Sassari e Oristano.  Il progetto, la cui simulazione ha superato la prima fase selettiva dell’Hyperloop One Global Challenge insieme ad altri 34 progetti, conterebbe al momento quattro porti, il porto canale di Cagliari, 4 aeroporti e 7 stazioni ferroviarie tutti raggiungibili in tempi molto ridotti.

Intervenuto l’ assessore Deiana delegato dai due presidenti Francesco Pigliaru e Gilles Simeoni, il quale ha incontrato l’amministratore delegato  di Hyperloop One, Rob Lloyd, ovvero l’azienda americana che sta promuovendo in tutto il mondo la realizzazione dell’infrastruttura, che ha dichiarato: “Abbiamo sostenuto da subito l’idea della società FemuQuì di collegare Sardegna e Corsica con Hyperloop, cogliendo la portata rivoluzionaria di questa tecnologia che, come è successo con il trasporto aereo nel Novecento, potrebbe mutare radicalmente il concetto e i tempi della mobilità con ricadute a livello economico e sociale incalcolabili: anche la Sardegna, laddove si creassero le condizioni, può essere pronta a investire in questa sfida”.

L’amministratore della società Hyperloop One, Rob Lloyd, si è detto molto interessato dal progetto di collegamento Bastia-Cagliari elaborato dall’azienda corsa FemuQuì perché portatore di un “enorme potenziale di trasformazione”. Si tratterà, dunque, di un super treno che correrà più veloce del futuro;  verrà sparato in un tubo a 1200 km all’ora dentro una capsula agli levitazione magnetica che scivola sui binari e sulla base di quanto appena detto, per arrivare da Cagliari a Bastia basteranno soltanto 40 minuti.  E’ questo  il rivoluzionario progetto presentato dai progettisti dell’Hyperloop, una società americana che propone il suo supertreno ai Paesi che vogliono scommettere sui collegamenti del futuro. Nonostante si possa  accostare  questo supertreno a roba da fantascienza, esiste già un progetto e soprattutto esistono le risorse per poterlo realizzare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.