Polpette di anatra e pollo cruelty-free coltivate in laboratorio

In arrivo le carni sintetiche di pollo e di anatra ottenute da cellule coltivate in laboratorio. L’associazione degli agricoltori si basa sui dati dell’indagine Ipr marketing che evidenzia la preoccupazione degli italiani per le ripercussioni dell’applicazione di nuove tecnologie ai prodotti alimentari, come ha fatto l’azienda americana Memphis Meats secondo il sito Scienze.

L’azienda, che già nel 2016 aveva ottenuto carne di bovino sintetica, si sta organizzando per avviare la produzione e spera di portare tra circa 5 anni sugli scaffali dei supermercati polpette, hot dog e salsicce sintetiche. Oggi, una società di San Francisco, ha creato le prime polpette di pollo e anatra sintetiche. Viene ritenuto sicuro e soprattutto sostenibile, visto che non sono necessari allevamenti di animali.

“Questi “terreni” non sono assolutamente tossici – ha osservato Redi – ma ovviamente prima di mettere in commercio queste carni, le aziende dovranno fare tutti i test per dimostrare che le cellule cresciute in laboratorio non abbiano prodotto sostanze tossiche durante il loro metabolismo”.

Essendo un settore davvero emergente, non sembra essere ancora chiaro come questo verrà regolamentato e non si conosce al momento nemmeno quali saranno le istituzioni che si occuperanno di sorvegliare la sicurezza di questi prodotti. Il gruppo Amadori ribadisce “sosteniamo la produzione naturale di pollo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.