Previsioni Meteo, Lucifero continua ad infuocare il Centro Sud: calo delle temperature da venerdì

La bolla di caldo non allenta la morsa su gran parte del centro sud Italia e anche nella giornata di ieri il termometro ha toccato i 43 gradi e per oggi la situazione dovrebbe essere invariata tanto che la Protezione civile ha diramato un nuovo bollettino di allerta per 17 città, affermando che fino a mercoledì 9 e dunque fino ad oggi le temperature continueranno a mantenersi su valori molto elevati con il superamento dei 40°, soprattutto nelle zone interne, nelle isole e dunque in Sicilia e nella Sardegna meridionale e occidentale.

Per tutte queste ragioni, la Protezione civile ha consigliato ai cittadini di non uscire nelle ore più calde e soprattutto dalle ore 12:00 alle ore 18:00, soprattutto i soggetti a rischio ed ancora ha consigliato di proteggersi dal calore del sole con tende persiane anche in casa, ed in generale consumare pasti leggeri e mangiare molta frutta e bere acqua evitando bevande alcoliche e caffeina.

Purtroppo il caldo record portato dall’ anticiclone africano Lucifero non ha smesso di torturare il Sud Italia, mentre sembra essere migliorata la situazione al Nord dove sono previsti temporali che determineranno una lieve diminuzione delle temperature; nonostante tutto, come già detto per la giornata di oggi e domani saranno comunque ancora 17 le città con bollino rosso ed è questo quanto reso noto oltre che dalla Protezione Civile anche dal Ministero della Salute, attraverso il bollettino delle ondate di calore. Nello specifico, le giornate colpite dal caldo estremo saranno Bari, Bologna, Cagliari, Campobasso, Catania, Civitavecchia, Firenze, Frosinone, Latina, Napoli, Palermo, Perugia, Reggio Calabria, Rieti, Roma e Viterbo, mentre quelle con bollino arancione saranno ancora Pescara e Trieste.

Secondo quanto riferito dal Ministero della Salute, il bollino rosso indica delle condizioni di emergenza con possibili effetti negativi sulla salute di persone sane e attive e non solo sui gruppi a rischio come gli anziani, i bambini molto piccoli e le persone con malattie croniche. Migliorata la temperatura anche a Bolzano, Brescia e Genova e nella giornata di oggi una perturbazione di origine atlantica è in graduale avvicinamento sull’Europa occidentale e determinerà condizioni stabili per il giorno centrale della settimana, portando precipitazioni diffuse intense e insistenti sull’arco alpino e prealpino, ma anche deboli e irregolari in pianura.

Atteso un graduale calo delle temperature in pianura a partire dalla giornata di oggi e fin verso l’inizio del fine settimana, per lasciare poi definitivamente il campo ad aria più fresca anche nelle regioni del centro-sud, anche se il vero calo delle temperature si verificherà soltanto a partire dalla giornata di venerdì. A partire dalla giornata di sabato, sono attesi venti di maestrale e sarà il giorno in cui finalmente Lucifero sparirà un po’ ovunque, determinando in netto calo termico che interesserà tutte le regioni italiane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.