Roma, parcheggio shock a piazza Mazzini: Suv in retromarcia perde il controllo sale sulle altre auto

Incidente in piazza Mazzini a Prati 20 gennaio 2017 Ancora da comprendere l’esatta dinamica del sinistro. Ferita una donna. Sotto choc una automobilista colpita dalla Chevrolet che ha terminato la propria corsa impennata nella parte posteriore.Che non si dica che i SUV non sono adatti al fuoristrada. Forse ha pensato questo, o forse si è semplicemente distratto e non si è reso conto che stava salendo sulle altre auto, fatto sta che nel centro di Roma un’automobilista ha improvvisato una specie di stunt-man show, con i risultati che potete vedere in queste immagini. A quanto riportato dai vigili urbani, l’uomo era convinto di aver inserito la prima, ed partito a tutta velocità in retromarcia salendo con il mezzo sopra altre quattro vetture parcheggiate. l’incidente è avvenuto intorno alle 13. Non ci state conseguenze gravi, soltanto un passante lievemente ferito.

Mette la retromarcia e finisce con il suo Suv, uno Chevrolet Captiva, su altre quattro autovetture parcheggiate in piazza Mazzini. E’ accaduto ieri poco prima delle 14. Una carambola che ha provocato il ferimento di una passante. La donna, una sessantenne residente a Prati che stava camminando sul marciapiede, è stata travolta da una delle macchine scaraventate contro l’albero a causa dell’impatto. Ha dovuto così ricorrere alle cure mediche del pronto soccorso ed è stata trasferita in codice giallo all’ospedale Santo Spirito. Tanta paura anche per i clienti del Caffè Mazzini, davanti a cui si è verificato l’incidente nel quale hanno rischiato di restare coinvolti. Ancora da accertare la dinamica esatta di quanto accaduto, che è tuttora al vaglio della Polizia Locale di Roma Capitale. Sul postoper effettuare i rilievi sono intervenuti gli agenti del I gruppo Prati.

Alla guida del Suv, Chevrolet Captivia, c’era un uomo di 55 anni che era appena uscito dalla farmacia. La sua vettura si trovava in sosta sulle strisce che delimitano l’isola spartitraffico, così come accertato dagli agenti della polizia locale, quando invece di mettere la prima per ripartire, ha inserito la retromarcia. Questo è accaduto perché, stando ad una prima ricostruzione, la leva

del cambio dell’auto si sarebbe incastrata e l’automobilista nel tentativo di sbloccarla avrebbe inserito la marcia indietro, perdendo però in questo modo il controllo della Chevrolet, che a tutto gas è finita contro una Bmw, all’interno della quale c’era una donna che è rimasta sotto shock, ma fortunatamente illesa. Coinvolta nell’impatto anche una Fiat Panda e altre due vetture.

«L’auto – dice un testimone – sembrava letteralmente impazzita. Lì per lì non si è capito nemmeno cosa stesse accadendo. Fatto sta che il Suv a tutta velocità è montato su una delle macchine e poi con il retro si è arrampicato sulle altre. Non riesco a spiegarmi come sia potuto succedere ma è successo». Le persone che erano al Caffè Mazzini sono uscite fuori: «Si è sentito un gran fracasso di lamiere e quando siamo usciti fuori siamo rimasti a bocca aperta: un auto con il retro per aria era montata su altri veicoli come un cavallo imbizzarrito.
Inevitabili le ripercussioni sul traffico, a causa della chiusura al transito del tratto, per consentire agli agenti della polizia locale di effettuare i rilievi e agli operatori del 118 di prestare i soccorsi ala donna rimasta ferita. Non si escludono sanzioni per divieto di sosta anche per le auto coinvolte nell’incidente. Rallentamenti sono stati registrati in via Angelo Brofferio e via Giuseppe Ferrari. Sul web si è subito scatenata l’ironia per il singolare incidente che ha paralizzato l’intero quartiere. «Non trova posto nemmeno in doppia fila e la sistema così», scrive un utente su Twitter e chi aggiunge «Cosa si deve fare per inventarsi un parcheggio a Roma e risolvere il problema della sosta».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.