Termini, Santanchè aggredita in diretta tv «È stata oggetto di un lancio di pietre»

La deputata di Forza Italia, si legge in una nota Mediaset, è stata oggetto del lancio di pietre da parte di una persona subito fermata dagli agenti di polizia.

«La deputata di Forza Italia Daniela Santanchè è stata aggredita mentre si trovava in diretta dalla stazione Termini per la trasmissione di Rete4 “Dalla vostra parte”. L’onorevole è stata oggetto di un lancio di alcune pietre. Una persona è stata subito fermata da alcuni agenti in zona». Così una nota del programma

Daniela Santanchè è stata aggredita questa sera alla stazione Termini di Roma mentre era in collegamento in diretta con la trasmissione di Rete4 “Dalla vostra parte“. L’onorevole ha mostrato i sampietrini che alcune persone hanno lanciato contro la postazione da dove erano collegati con lo studio di Milano. “Una persona è stata subito fermata da alcuni agenti della Polizia presenti in zona”.

L’aggressione di Daniela Santanchè non è la prima che vede protagonista la troupe della trasmissione “Dalla vostra parte” su Rete 4.

Ancora un’aggressione in diretta tv nei confronti di un giornalista Mediaset.  Dopo quanto accaduto a Matrix e Quinta Colonna, è stata la volta del programma di Rete Quattro ‘Dalla vostra parte’ durante il quale si è assistito all’aggressione del cronista Alessio Fusco da parte di un gruppo di malintenzionati alla stazione Tiburtina di Roma.

Durante il collegamento il giornalista è stato accerchiato e colpito alla testa sotto gli occhi del conduttore Maurizio Belpietro.
“Alessio, cerca di allontanarti perché non vogliamo che finisca male qui. Questi sembrano impazziti. Il nostro è solo il tentativo di documentare cosa accade alla stazione ferroviaria Tiburtina” aveva detto il giornalista all’inviato prima che il collegamento si interrompesse bruscamente.

Al termine della puntata, Belpietro ha fatto sapere che Fusco era stato colpito alla testa e che per lui era stato necessario un controllo in ospedale.

L’autore dell’aggressione ai danni della troupe è stato poi rintracciato dagli agenti della Polizia di Stato.
Originario dell’Aquila, senza fissa dimora, 45 anni, il responsabile, è stato individuato e identificato dopo poche ore da una pattuglia del commissariato Porta Pia; dopo essere stato accompagnato negli uffici di polizia, e al termine degli accertamenti di rito, l’uomo è stato denunciato per il reato di lesioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.