Roma, tassisti ed ambulanti protestano: scontri in centro, diversi i ferti e quattro fermi

Ancora caos in centro a Roma dopo le proteste dei giorni scorsi dei tassisti contro l’emendamento Lanzillotta al decreto Milleproroghe, il provvedimento che è in discussione alla Camera secondo i proprietari delle auto bianche, ovvero secondo i tassisti deregolamenta il settore. Nella giornata di ieri si sono verificati diversi scontri nella capitale e quattro fermi di polizia per la protesta degli ambulanti schierati contro la direttiva Bolkestein e dei tassisti per il settimo giorno consecutivo contro la direttiva Bolkestein. I primi scontri si sono verificati nella tarda mattinata di ieri proprio davanti alla sede del Pd al Nazareno, scontri tra forze dell’ordine e manifestanti; i partecipanti alla protesta hanno cominciato a lanciare oggetti contro la sede del partito democratico e la polizia ha risposto con delle cariche di alleggerimento; diverse le cariche della polizia e lancio di oggetti da parte dei manifestanti ed è il bilancio è di quattro feriti, ovvero tre contusi, mentre un quarto risulta essere più grave e si tratterebbe di un ambulante 60enne il quale è stato soccorso ed accompagnato al pronto soccorso in ambulanza.

Quattro, invece, le persone fermate dalla polizia e finite in manette, uno di loro era sceso in piazza armato di un tirapugni in metallo. Nella giornata di ieri, centinaia di persone sono giunte a Roma e nello specifico a Piazza Montecitorio, arrivate da ogni parte d’Italia; inizialmente hanno fatto esplodere varie bombe carta e diverse finestre di alcuni palazzi all’angolo di Via Aquino ed una delle vetrate circolari del palazzo settecentesco Macci di Cellere sono andati in frantumi.Tantissimi i commercianti che preoccupanti per quanto stesse accadendo per le vie di Roma, hanno preferito abbassare le saracinesche.Nel corso della giornata, la presidente della Camera, Laura Boldrini ha chiamato il nuovo questore di Roma, Guido Marino che si insedierà il prossimo 1 marzo, e nello specifico la stessa avrebbe dichiarato: “Ho chiamato il responsabile dell’ordine pubblico a Roma il diritto di manifestare è garantito a tutti dalla Costituzione, ma deve essere esercitato nel rispetto di regole di sicurezza e di civile convivenza”.

Dopo un sit-in a Montecitorio la protesta si è spostata davanti alla sede del Pd e proprio li il presidio è degenerato quando un gruppo di manifestanti ha lanciato alcuni oggetti contro gli agenti; tanto caos e strade chiuse, con tanti disagi al traffico per alcune ore. La sindaca di Roma, Virginia Raggi nella giornata di ieri è intervenuta incontrando i tassisti romani in agitazione, in compagnia dell’assessore alla Mobilità Linda Meleo; la sindaca ha aperto una diretta Facebook, promettendo ai rappresentanti della categoria incontrati lungo i Fori imperiali, di schierare il Comune in loro tutela. “Apriremo un tavolo apposito per affrontare i vostri problemi. In passato ci sono stati comportamenti non del tutto corretti da parte di alcuni, noi vogliamo incontrarvi e risolvere tutta la situazione nella legalità”, ha dichiarato la Raggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.