Roma, turista belga denuncia tentata violenza sulle scale del Campidoglio

Ancora un episodio di violenza o meglio di tentata violenza nel nostro paese e come avvenuto nei giorni scorsi, anche questa volta sia l’aggressore che la vittima sono risultati essere degli stranieri. A denunciare di aver subito un tentativo di violenza sessuale nella notte tra martedì e mercoledì, è stata una turista belga la quale ha accusato un ragazzo israeliano, il quale avrebbe tentato di stuprarla sulle scale del Campidoglio.

Una volta denunciato il giovane, sono immediatamente scattate le indagini da parte della polizia di Roma Capitale per poter fare luce su quanto accaduto e per questo motivo, entrambi sono stati accompagnati al comando dei vigili urbani. Pare che gli agenti in servizio, intorno alle ore 4 del mattino si trovassero nei pressi della Piazza del Campidoglio, quando hanno sentito la giovane urlare e subito sono accorsi.

Secondo quanto ricostruito dagli agenti, sulla base delle dichiarazioni dei due giovani, sembra che i due giovani, le studentessa universitaria di 23 anni a Roma in vacanza insieme a delle amiche e lui, un 26enne che vive a Roma e lavora in un’agenzia aerea che ha la sede a Fiumicino, si sarebbero conosciuti la stessa sera in un pub di largo Argentina. Dopo aver trascorso un pò di tempo insieme e dopo aver bevuto qualche bicchierino e parlato abbastanza, i due avrebbero deciso di uscire dal locale e fare una passeggiata, lasciando i loro amici e così senza pensarci su due volte si sarebbero recati in Piazza Venezia, percorrendo via del Corso, poi sarebbero tornati indietro dirigendosi verso il Campidoglio e lungo la scalinata, il giovane avrebbe tentato un approccio, rifiutato dalla 23enne.

Lui non avrebbe accolto bene questo rifiuto e per questo motivo avrebbe tentato ancora una volta un approccio, ma lei lo avrebbe respinto una seconda volta e davanti all’insistenza del giovane, la ragazza avrebbe iniziato ad urlare, richiamando l’attenzione dei vigili che si trovavano a passare da quelle parti. Accorsi gli agenti hanno fermato i due giovani portandoli entrambi al comando di via della Consolazione, dove sono stati sentiti. Gli agenti pare abbiano anche contattato gli amici dei due giovani, per cercare di capire cosa fosse accaduto prima della tentata violenza. “Io non volevo, non avevo nessuna intenzione di avere rapporti sessuali con lui.Mi piaceva, ci stavamo divertendo: ma perché questo vorrebbe dover dire qualcosa di più?”, è questo quanto dichiarato dalla giovane.

Ma lui si sarebbe difeso sostenendo che la turista ci stava assolutamente e pare le avesse dato addirittura un bacio.  “Lei ci stava, assolutamente: mi aveva già dato un bacio, avevamo parlato tutta la sera, bevuto insieme, passeggiato, baciati ancora: ci stava, non c’è altro da dire”, avrebbe riferito l’uomo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.