Samsung Galaxy S8: tra un mese la presentazione, è sfida a Apple

Samsung Galaxy S8, tra poco più di un mese la presentazione: caratteristiche

Febbraio e marzo saranno due mese davvero interessanti per gli amanti degli smarphone: oltre ai nuovi top di gamma di casa Apple e Huavei, anche Samsung dovrebbe riuscire a dar luce al suo ultimo modello Galaxy S8. Usiamo il condizionale perchè i recenti avvenimenti (una fabbrica cinese del colosso sudcoreano è andata in fiamme per colpa delle batterie al litio) stanno minando la marcia di avvicinamento alla presentazione prevista mercoledì 29 marzo a Londra e New York. Tuttaviala le possibilità di un rinvio (o peggio) sono davvero ridotte al lumicino, e alla fine Samsung riuscirà a dar luce alla sua nuova creatura. Essa sarà disponibile in due versioni: Galaxy S8 e Galaxy S8 Plus. Entrambe avranno le stesse caratteristiche hardware, ma siamo pronti a scommettere che sui mercati avrà più successo la seconda, per via di un pannello Super AMOLED da 6.2 pollici di diagonale e 2560 x 1440 pixel di risoluzione. Si tratta cioè di un display più grande, i consumatori lo preferiranno rispetto a quello della versione base (schermo Super AMOLED ma da 5.8 pollici di diagonale e 2560 x 1440 pixel di risoluzione dentro una scocca grande 148.9 x 68 x 8 millimetri). Come facciamo a sapere con precisione tutte queste informazioni? Beh, grazie a Evan Blass: sul suo profilo twitter ufficiale ha addirittura cinguettato il logo del Galaxy S8. Sulle altre caratteristiche andiamo invece ad intuito: lo smartphone dovrebbe avere un processore Octa Core con frequenza operativa superiore a 2.3 Ghz, una GPU dedicata, 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna. Alcuni si sarebbero aspettati 6 GB di RAM o addirittura 8, ma è possibile che Samsung più avanti decida di invadere il mercato con versioni ancora più performanti da questo punto di vista.

Galaxy S8, a Londra e New York la presentazione: prezzo

Altre “skills” importanti di cui dovrebbe disporre questo nuovo Galaxy S8 riguardano innanzitutto la fotocamera: non sarà doppia ma singola, con 12 megapixel per la parte posteriore e 8 per quella anteriore (comprendente autofocus). Il processore Android Nougat sarà anche fornito di assistente intelligente Bixby: cosa sarà in grado di fare? Non solo comprenderà l’utilizzo della smartphone da parte dell’utente, di fatto anticipandolo, ma saprà anche riconoscere gli oggetti. La notizia positiva è che Bixby sarà anche in italiano. Gli esperti prevedono 60 milioni di vendite di questi nuovi Samsung, che avranno un costo pari a circa 800 euro (versione base) e 900 (versione plus). Appuntamento quindi al prossimo 29 marzo, mentre l’esordio sui mercati avverrà con ogni probabilità già ad aprile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.