San Donà, muore il piccolo Achille il figlio del calciatore Stefano Favret

0

E’ morto il piccolo Achille a causa di una brutta malattia che lo ha strappato dall’affetto dei suoi genitori ad appena tre anni. Il mondo del calcio e non solo è sotto shock per la scomparsa di Achille Favret, ovvero il figlio di Stefano Favret, centrocampista e vice capitano del San Donà 1922, formazione cittadina che milita nel campionato di Eccellenza. Circa un anno fa il bambino avrebbe compiuto 4 anni il prossimo mese di maggio il quale, era stato colpito da una grave malattia ma i genitori che vivono a Portogruaro non si erano persi d’animo e in un primo momento anche le terapie a cui il piccolo era stato sottoposto in questi mesi, sembravano aver dato esiti positivi, ma purtroppo le condizioni di vita del piccolo si sono aggravate la scorsa giornata di sabato. “Siamo vicini a Stefano e cerchiamo di fare qualsiasi cosa per sostenerloLa squadra gli è vicina, speriamo solo che passi questo momento difficile”, racconta Beccia, “sono molto legato a lui, abbiamo giocato sei anni insieme. E sono molto legato anche ad Achille”, è questo quanto raccontato da Alessandro Beccia, portavoce della squadra.

Il bambino è stato ricoverato di corsa all’ospedale infantile Burlo Garofolo di Trieste dove è stato costantemente monitorata dai medici. Le sue condizioni si sono aggravate lo scorso sabato notte, quando è finito in coma all’ospedale infantile di Trieste ed infine nelle ultime ore è arrivato il decesso. La notizia ha gettato nella disperazione la famiglia e nello specifico il papà Stefano e la mamma, ma a restare sconvolti sono stati anche tutti coloro i quali negli ultimi tempi si sono avvicinati alla coppia e al loro piccolo come la comunità della Sandonatese e del Portogruaro dove risiede la famiglia e quella di Conegliano il paese di cui Stefano è originario.

A dare la notizia della morte del piccolo è stato proprio il padre, calciatore di grande esperienza che in passato ha fatto parte anche delle formazioni della altovicentino della salicese del bastano e prima ancora nella Pro Vercelli nelle Entella a Portogruaro e Mestre.

Anche il club di Santana si è stretta attorno alla famiglia soprattutto negli ultimi giorni augurandosi il meglio per il piccolo ma purtroppo non c’è stato dietro fine perché il piccolo Achille è morto nella serata di lunedì: “Notizie in cui ogni ulteriore parola risulta superflua. Il piccolo Achille Favret, di tre anni appena, non ce l’ha fatta, dopo una coraggiosa lotta che l’aveva visto in prima linea con la solidarietà di molte società, giocatori e tifosi legati all’indimenticato centrocampista giallorosso Stefano Favret. Tutti stretti attorno alla famiglia per manifestare il proprio sostegno. A Stefano, a Sara e ai loro cari desideriamo porgere tutta la nostra vicinanza nel ricordo del piccolo Achi”, è questo il messaggio postato dal bastano a Virtus sulla propria pagina Facebook nella giornata di ieri.

Rispondi o Commenta