Scoperta Shock nell’ospedale Ruggi di Salerno: trovato piede amputato tra le lenzuola sporche

0
Piede amputato trovato tra le lenzuola in ospedale: “Aberrante Silvia Giordano, deputata del Movimento 5 Stelle, attacca il governatore Vincenzo De Luca dopo il macabro ritrovamento all’ospedale di Salerno: “È totalmente assente”

Davvero una macabra scoperta quella effettuata a Salerno e nello specifico nell’Ospedale Ruggi D’Aragona, dove tra le lenzuola dirette alla lavanderia nella giornata di giovedì 26 gennaio, è stato ritrovato un piede umano amputato. Ebbene si, si tratta di un piede amputato e non smaltito correttamente, ma ovviamente la vicenda, dai contorni abbastanza misteriosi dovrà essere chiarita nel più breve tempo possibile. Ad effettuare la macabra scoperta , alcuni dipendenti della ditta che si occupa del lavaggio della biancheria utilizzata agli ospedali riuniti San Giovanni di Dio Ruggi d’Aragona di Salerno, ed il fatto sembra essere accaduto lo scorso giovedì.Portato alla luce quando accaduto, i responsabili dell’Azienda ospedaliera in questione, sembrano abbia presentato immediatamente denuncia contro ignoti, ma nonostante siano trascorsi un pò di giorni, al momento è ancora mistero su come quella parte di piede sia finita tra le lenzuola sporche e destinate alla lavanderia; nello specifico l’azienda sanitaria e l’arma stanno cercando di venir a capo dell’increscioso episodio e stanno tentando di capire cosa sia realmente accaduto e soprattutto di chi sono le responsabilità.

Secondo quanto riferito, sembra che la parte anteriore del piede sia considerata ua piccola parte dell’arto e non un arto intero e per questo motivo sarebbe dovuto essere stato depositato nel contenitore dei rifiuti speciali destinati allo smaltimento presso un inceneritore ma purtroppo qualcosa pare non abbia funzionato. Secondo quanto riferito, sembra che questo arto amputato possa essere finito per errore tra i panni sporchi visto che secondo quanto stabilito dalla legge, avrebbe dovuto essere smaltito ovvero seppellito al cimitero nell’area dedicata alle parti anatomiche amputate. Venuta alla luce la vicenda lo scorso giovedì, Silvia Giordano ovvero il deputato del Movimento cinque stelle ha commentato l’episodio chiedendo l’intervento del Governatore De Luca. “Dov’è De Luca? E’ strano che il governatore Vincenzo De Luca non abbia mai espresso un’opinione su quanto sta accadendo negli ultimi tempi all’ospedale Ruggi di Salerno. Lo abbiamo visto in opera al Cardarelli nel vano tentativo di eliminare le barelle, all’ospedale di Nola per sbraitare contro i medici che hanno fatto solo il loro lavoro, senza interrogarsi sulla mancanza di barelle, e alle varie inaugurazioni dell’Ospedale del Mare. Al Ruggi invece è completamente assente, non solo fisicamente, ma anche verbalmente”, ha dichiarato Silvia Giordano.

Adesso sembra che la distrazione dell’operatore durante le pulizie in sala operatoria potrebbe costargli davvero molto cara, ed infatti rischia una nota di biasimo o un provvedimento disciplinare, che potrà variare a seconda della gravità d quanto accaduto. “Sono stati attivati tutti i canali istituzionali ed è stata avviata un’immediata indagine interna, per prendere i provvedimenti del caso sulla base dei risultati”, spiega in una nota l’Azienda ospedaliero–universitaria S.Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona.

Rispondi o Commenta