Sesso, la sensazione di piacere dura 48 e aiuta il lavoro

0
Diversamente dal resto d’Europa in Italia mancano figure professionali e denaro. La  federazione paraplegici: «Le relazioni affettive sono decisive». Il presidente dell’Istituto di Sessuologia Fabrizio Quattrini: “Necessità identica per uomini e donne”

Quelli che si erano dichiarati più appagati dai rapporti sessuali sono però riusciti a resistere meglio, e sono rimasti saldamente aggrappati alla loro “nuvoletta rosa” nonostante i pigiamoni in pile, i pranzi dalla suocera e i sabati al supermercato. La scienza ha quantificato la sua durata e i benefici pratici per la coppia. Sul fatto che una normale attività sessuale rappresenti una sorta di toccasana per lenire numerosi acciacchi e dolori non vi sono dubbi, dato che, oltre l’empirica e ovvia constatazione, una serie di studi quasi infinita ha mostrato come il sesso contribuisca a normalizzare il dosaggio relativo ad ormoni e neurotrasmettitori messo a dura prova dallo stress, a rilassare la muscolatura liscia degli organi interni, ad aumentare l’autostima individuale e ridare vigore al muscolo cardiaco, in caso di inattività e sedentarietà protratte nel tempo.

Basata su due studi precedenti che avevano preso in esame un campione statistico pari a 96 e a 118 coppie fresche di matrimonio, la ricerca si è focalizzata su un complesso questionario volto a rilevare i livelli di attività sessuale all’interno della coppia, il grado di appagamento raggiunto e lo stato di salute avvertito nei giorni successivi al compimento dell’attività sessuale.

Lo studio è stato pubblicato sul Psychological Science ed è stato guidato da Andrea Meltzer della Florida State University.”Questa ricerca suggerisce – secondo Meltzer – che una delle funzioni del sesso è rafforzare le coppie e mantenerle unite”. Per tutti, una semplice richiesta: annotare su un diario, per almeno 3 giorni consecutivi e per un totale di 2 settimane, eventuali rapporti sessuali e il voto da dare alla propria relazione utilizzando una scala da 1 a 7.

L’associazione sesso-soddisfazione resta valida anche cambiando parametri importanti quali età, frequenza dei rapporti, tratti della personalità o maturità della coppia. In altre parole, le sensazioni piacevoli rilasciate dal sesso nelle 48 ore aumentano l’euforia nei confronti del partner e nella vita a due in generale. Più semplice di così…

La Dichiarazione sulla Salute Sessuale per il Millennio

La promozione alla salute sessuale è elemento centrale per raggiungere il benessere ed uno sviluppo sostenibile, nonchè per conseguire gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio. Favorisce la qualità di vita e la realizzazione della pace e contribuisce alla eradicazione della povertà. La WAS sollecita tutti a: 1. Riconoscere, promuovere, assicurare e proteggere i diritti sessuali per tutti I diritti sessuali sono parte essenziale dei diritti umani fondamentali e pertanto sono inalienabili ed universali. La salute sessuale è una componente essenziale del diritto al godimento dei più elevati standard di salute. La salute sessuale non può essere ottenuta o mantenuta senza diritti sessuali per tutti. 2. Sostenere l’avanzamento verso una parità ed equità di genere La salute sessuale richiede la parità, l’equità e il rispetto del genere. Le ingiustizie correlate al genere e le disparità di potere ostacolano interazioni umane costruttive ed armoniche e quindi il raggiungimento della salute sessuale. 3. Condannare, combattere e ridurre ogni forma di violenza sessuale La salute sessuale non può essere raggiunta fino a quando le persone non saranno libere da stigmatizzazione, discriminazione, abuso sessuale, coercizione e violenza. 4. Assicurare l’accesso universale ad una informazione ed educazione sessuale estensiva Per raggiungere la salute sessuale tutti, inclusi i giovani, devono avere accesso a una educazione sessuale estensiva, a informazioni e servizi sulla salute sessuale, nel corso della vita. 5. Garantire che i programmi di salute riproduttiva riconoscano la centralità della salute sessuale La riproduzione è una dimensione fondamentale della sessualità umana e può contribuire, quando voluta e progettata, a rafforzare i rapporti e la realizzazione personale. La salute sessuale è un concetto più ampio rispetto alla salute riproduttiva. I programmi di salute riproduttiva devono affrontare le diverse dimensioni della sessualità e della salute sessuale in una prospettiva più estensiva. 6. Arrestare ed invertire la diffusione dell’ HIV/AIDS ed altre malattie sessualmente trasmesse (MST) L’accesso universale ad una prevenzione efficace, counseling e tests volontari, cura ed trattamento di HIV/AIDS e altre MST, è condizione essenziale per la salute sessuale. Questo accesso deve essere assicurato da subito con programmi adeguati. 7. Identificare, affrontare e trattare i problemi, le disfunzioni e i disordini sessuali Poiché i problemi, le disfunzioni e i disordini sessuali hanno un impatto sulla qualità della vita, della salute generale e di quella sessuale, dovrebbero essere riconosciuti, prevenuti e trattati. 8. Riconoscere il piacere sessuale come componente del benessere La salute sessuale va al di la dell’assenza di malattia. Il piacere e la soddisfazione sessuale sono parte integrante del benessere e richiedono universale riconoscimento e promozione. È essenziale che i programmi internazionali, regionali, nazionali e locali di sviluppo sostenibile diano priorità ad interventi sulla salute sessuale, assegna

Rispondi o Commenta