Dopo l’anestesia per tre ore parla in inglese Paura tra i medici che chiamano il neurologo

Ha dell’increbile il risveglio dopo un’operazione al naso di una ventisettenne di Campagna (Salerno). L’intervento, effettuato all’ospedale di Eboli, fila liscio ma al risveglio dall’anestesia accade qualcosa di strano: la donna parla solo inglese. Eppure la ragazza è italianissima, è infatti nata a Battipaglia. I medici pensano che sia qualche strascico dell’anestesia, è comune che nel post operatorio si dicano frasi inconsuete. Dopo le prime battute e qualche sorriso tra i medici però il problema persiste, la donna risponde solo in inglese. I sanitari ipotizzano un danno neurologico o una somministrazione farmacologica. Alla fine viene chiamato un neurologo, che ipotizza una diagnosi: sindrome da accento straniero, una rarissima disfunzione neurologica. La donna ha ripreso a parlare correntemente italiano dopo qualche ora.

Davvero incredibile quanto accaduto a Eboli, dove al termine di un banale intervento al naso una donna di 27 anni si è risvegliata dall’anestesia senza pronunciare più una parola in italiano e alle domande poste dai medici la ragazza pare rispondesse soltanto in inglese. La ventisettenne para avesse visto due film in lingua inglese dopo cena e poi avrebbe dormito fino all’alba e nella mattinata di giovedì sarebbe stata operata al naso, ma come abbiamo già detto, risvegliata dall’anestesia, la ragazza per tre ore non avrebbe parlato più in italiano bensì in inglese. “I can’t speak italian”, è questo quanto ripetuto più volte ai medici in lacrime ovvero “Non riesco a parlare in italiano”. E’ questo quanto accaduto all’ospedale di Eboli in provincia di Salerno; fortunatamente però non si è trattato di complicazioni mediche ma di problemi di comunicazione, visto che la ragazza quando i medici le hanno chiesto come si sentisse, avrebbe risposto in inglese così come a tutte le altre domande poste per ben tre ore.

Inizialmente i medici sono rimasti senza parole e nel giro di poco tempo si è seminato il panico visto che la ragazza era italiana e non si riusciva a capire il perché continuasse a parlare una lingua che non era sua. La cosa più assurda era che nessuno riusciva a capire la ragazza, perché tra i medici neanche uno parlava in inglese e così dopo essersi consultati è temuto soprattutto di avere sbagliato qualcosa durante l’intervento, i medici hanno deciso di chiamare il neurologo.

Intervenuto lo specialista, questo ha visitato la paziente che nel frattempo continuava ad esprimersi in perfetto inglese e ha cominciato a formulare alcune ipotesi senza dare però alcuna certezza.Mentre i medici continuavano a chiedersi il motivo per cui la ragazza avesse improvvisamente cominciato a parlare in inglese, ad un certo punto ci sarebbe stato un colpo di scena ovvero la ragazza ha cominciato a parlare nuovamente in italiano e quando le hanno raccontato quello che era successo, la giovane è rimasta senza parole non avendo completamente idea della ragione del suo cambio di lingua.

La 27enne ha anche raccontato di essere appassionata di lingue straniere e di dare delle ripetizioni di inglese. “Non è un caso neurologico ma un episodio legato all’anestesia, ci sono migliaia di casi simili nel mondo”, è questo quanto dichiarato nella mattinata di ieri da Mario Minverini. Ancora al giorno d’oggi non sembra essere stato  spiegato il motivo per cui la ragazza ha cominciato a parlare improvvisamente inglese e pare che quest’episodio continui a sollevare molti interrogativi tra neurologi, anestesisti, otorini chirurghi. “La ricerca sul sistema nervoso è una scienza in continua evoluzione”, ha aggiunto ancora il sanitario ebolitano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.