Si uccide sparandosi mentre è al telefono con la moglie

0

Poi si è sparato alla testa e il rumore è risuonato nel cellulare.ChietiTelefona alla moglie e si spara mentre stanno parlando.

Una rottura del rapporto di coppia e la conseguente fine di una relazione coniugale, potrebbe essere questa la causa dietro alla terribile tragedia avvenuta sabato mattina a Francavilla al Mare, in provincia di Chieti. Marito e moglie, a quel che si apprende, avevano avviato le pratiche per la separazione, che evidentemente l’uomo faticava ad accettare.

La donna era in pullman nelle Marche e stava andando in vacanza sulla riviera Romagnola con i figli di 8 e 5 anni, quando ha ricevuto la telefonata del 43enne. Ad aprire la porta dell’abitazione sono stati i vigili del fuoco di Chieti, intervenuti con due mezzi e un’autoscala.

La moglie, quando le forze dell’ordine hanno trovato il corpo del marito, è ripartita per Francavilla, dove è stata ascoltata dai Carabinieri. Non appena sentito lo sparo, la donna ha chiesto all’autista del bus su cui si trovava di fermare il mezzo ed ha lanciato l’allarme. La donna ha subito dato l’allarme, ma per l’uomo non c’è stato nulla da fare. Secondo i primi accertamenti, l’arma utilizzata per l’estremo gesto è una pistola da poligono, regolarmente detenuta.

Rispondi o Commenta