Sindaco Pd di Vitulano vieta accesso a migranti e chiude strada che porta a centro accoglienza

Una situazione davvero esasperata quella che si sta vivendo ormai da giorni a Benevento, dove il sindaco pd di Vitulano ha emesso un’ordinanza di chiusura dell’unica strada di accesso ad un agriturismo per impedire nuovi arrivi, come disposto dalla prefettura. Si tratta di un’ordinanza sindacata eseguita attraverso lo scarico di una massa di terra sulla via di accesso alla struttura, al fine di impedire l’arrivo di nuovi immigrati nel suo paese. Nell’ordinanza si legge che il tratto di strada rurale, che sarebbe destinata alla sola agricoltura, è divenuto ancora più pericoloso a seguito delle continue manifestazioni di protesta dei rifugiati e dei cittadini di Vitulano che hanno determinato un andirivieni continuo di mezzi. E’ questo quanto accaduto a Vitulano, in provincia di Benevento, dove il primo cittadino Raffaele Scarinzi, ha dichiarato: “Con gli immigrati bisogna che lo Stato rispetti i patti e le regole con gli enti locali. I comuni che già ospitano uno Sprar non possono ospitare altre strutture per immigrati gestite da privati”.

Il comune di Vitulano, in provincia di Benevento, ospita già un sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati, ma in seguito alla chiusura di un altro centro in periferia di Benevento era stato disposto dalla prefettura il trasferimento di altri 34 migranti.Raggiunto al telefono Scarinzi nella giornata di ieri ha aggiunto: “Ieri è successo il putiferio e poi la struttura ne può accogliere 12 non 40” spiegando inoltre che “stamani, dopo che ieri ho parlato con la Prefettura, molti sono stati trasferiti e sono rimasti solo coloro che struttura può ospitare. Non dimentichiamo che Vitulano ha anche uno Sprar”. La decisione del sindaco, che si è detto esasperato come del resto la maggior parte dei suoi concittadini, è stata considerata da molti davvero clamorosa ed in tanti hanno manifestato il loro dissenso rispetto alla decisione ed ancora alla situazione che si è venuta a creare. Come anticipato, l’ordinanza sindacale è stata eseguita scaricando una massa di terra sull’unica via di accesso alla struttura.

La decisione del primo cittadino di Vitulano, fondata sull’Ordinanza n. 6 dell’11 febbraio 2017, ha motivato la chiusura del tratto stradale in oggetto con problemi inerenti la sicurezza, ovvero per eliminare rischi che minacciano la pubblica e privata incolumità dei cittadini. Molti immigrati nella mattinata di ieri sono stati costretti a lasciare il centro di accoglienza di via Madonna della Salute, sequestrato dai carabinieri; in un primo momento 34 di questi, tutti di nazionalità nigeriana sono stati accompagnati sempre a bordo dello stesso bus, presso un altro centro a Vitulano. Tante e soprattutto animate le proteste da parte dei migranti fino all’arrivo dei carabinieri della compagnia di Montesarchio che hanno tentato di trovare una soluzione, ma purtroppo dopo diverse ore di trattative il pullman, è ripartito alla volta di Benevento per raggiungere una città dove era presente del personale di varie cooperative ad attenderli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.