Strisce a Led per pedoni distratti dallo smartphone, al via la sperimentazione in Olanda

Tutti gli occhi puntati sullo smartphone e sempre più distratti per le strade, aumentando il rischio di incidenti, è questa la triste realtà emersa da una serie di ricerche effettuate in diversi paesi europei. Purtroppo ci troviamo nell’era dei social network, ovvero quella in cui si cammina per strada distratti da chat, giochi e notizie di ogni genere, con il rischio di finire sotto ad una macchina, senza però accorgersene ed è proprio per questo motivo che in Olanda e nello specifico nella cittadina di Bodegraven a sud di Amsterdam, pare siano state installate a terra delle strisce a led sincronizzati con i semafori, così da poter rendere visibili quelli che vengono definiti smartphone walkers. Sembra che dopo la Germania e la Spagna anche l’Olanda ha dato il via alla sperimentazione degli attraversamenti pedonali luminosi per pedoni distratti dallo smartphone. Il sistema viene chiamato +Lichtlijn ed è collegato alla rete di semafori tradizionali in modo da modificare lo stato dell’illuminazione allo stesso momento.

Si tratta di una striscia di Led fissata a terra, il cui colore è sincronizzato con quello del semaforo e dunque valgono le stesse regole, ovvero non si può passare se la striscia sarà rossa, mentre si potrà attraversare se questa sarà verde. “Social media, giochi, WhatsApp e musica sono le principali fonti di distrazione nel traffico”, ha spiegato Kees Oskam, assessore comunale di Bodegraven. “Questa nuova soluzione tecnologica non giustifica il comportamento sbagliato dei pedoni al telefono, ma cerca solamente di ridurre al minimo gli incidenti.Potremmo non essere in grado di cambiare questa tendenza, ma possiamo anticipare i problemi”, ha concluso. Al momento sembra che l’idea degli smartphone sul marciapiede è stata messa in pratica negli incroci in prossimità di tre scuole, visto che sono più i giovani quelli maggiormente distratti dalla tecnologia.

Contrario a questa iniziativa, però, l’olandese Traffic Safety Association, secondo la quale in questo modo non si fa altro che invogliare le persone a camminare indisturbate con gli occhi incollati sullo schermo sul telefono e questo sarebbe soltanto un cattivo segnale. “Non vogliamo che la gente utilizzi il cellulare quando si ha a che fare col traffico. Devono sempre guardarsi intorno e verificare che le auto si stiano effettivamente fermando al segnale di Stop”, hanno fatto sapere dal Traffic Safety Association.  Il sistema è stato sviluppato da HIG Traffic System, una realtà locale, con la speranza che la prova a Bodegraven convinca altre realtà olandesi ad implementare +Lichtlijn anche altrove. Nel comune di Bodegraven, dunque, si stanno conducendo i primi test, con l’obiettivo di finanziare il progetto e renderlo attivo a breve per le strade ma come abbiamo avuto modo di vedere non mancano le critiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.