Tumori, tra le cause mutazioni genetiche del Dna

0

Oggi torniamo a parlarvi dei tumori e nello specifico delle cause: stando a quanto emerso da una ricerca, ammalarsi di cancro non sarebbe solo un fatto di genetica e ambientale, ma anche mutazioni casuali dovuti ad errori nella replicazione del DNA. E’ questo, sostanzialmente quanto emerso da una lista di dati epidemiologici raccolti su 32 forme di tumori in ben 69 paesi e poi pubblicati sulla rivista Scienze, e in seguito presentati in una conferenza stampa a Washington.

I dati, nello specifico, sono stati raccolti dal gruppo coordinato da Christian Tomasetti, un ricercatore italiano che vive da 15 anni negli Stati Uniti e lavora come docente nell’Università Johns Hopkins.

Per anni si è pensato che i #tumori fossero causati dall’ambiente e dall’inquinamento e da quello che mangiamo, in molti casi anche dalla nostra predisposizione genetica, ovvero
una mutazione pericolosa che si trasmette da genitori ai figli e nipoti ecc.

Secondo quanto scoperto dal ricercatore italiano, è stata individuata un’altra importante causa che per alcuni tipi di #Tumore è predominante, ovvero le mutazioni casuali, quest’ultime insorgono spontaneamente quando le cellule si dividono.

” In molti casi i nemici vengono dall’esterno, ma oggi sappiamo che la maggior parte degli attacchi arrivano dall’Interno” ha detto Vogelstein, genetista col direttore del Ludwing Center.
È risaputo che una cellula normale diventa tumorale quando nel suo DNA si accumulano almeno due o tre mutazioni che la fanno impazzire. E’ proprio a tal riguardo Tomassetti ha calcolato che ben due terzi di queste mutazioni dipendono da errori casuali, le cellule si dividono e replicano la loro doppia elica.

“nelle cellule tumorali di un non fumatore troviamo in media 100 mutazioni genetiche” spiega Tomassetti. ” in quelle di un fumatore sono 300. Questo non ci permette di dire che il fumo causa con certezza la malattia. Può darsi infatti che fra le 100 mutazioni ce ne siano alcune che coinvolgono i geni promotori del cancro, o che questi geni siano risparmiati del tutto dalle 300 mutazioni dei fumatori. Ma di sicuro le sigarette aumentano il rischio”.

Rispondi o Commenta