Segui Newsitaliane.it su Facebook

Ragazza ubriaca violentata e filmata con lo smartphone: arrestati due stranieri a Ravenna


Un vero orrore quanto accaduto a Ravenna dove una giovane ragazza di 19 anni è stata violentata mentre si trovava in uno stato di incoscienza e il tutto sarebbe stato filmato con un telefonino prima di essere gettata sotto la doccia fredda.  Ad approfittarsi della situazione in cui versava la diciannovenne sono stati due ragazzi i quali l’hanno violentata è ripresa con il cellulare per scambiare poi il video con gli amici.

La polizia di Ravenna però ha prontamente arrestato  due giovani i quali sono gravemente indiziati di essere gli autori delle violenze.  Nello specifico, si tratterebbe di un 26enne romeno e un ventisettenne italiano di origini senegalesi e il primo sarebbe accusato di avere abusato sessualmente della diciannovenne incosciente e semi svenuta nella doccia mentre l’altro è accusato di aver firmato il tutto su uno smartphone incitando Tra l’altro alla violenza.  Le indagini sono partite intorno alla metà di ottobre in seguito ad una segnalazione arrivata dall’ospedale al quale si era rivolta la diciannovenne qualche giorno dopo aver subito violenza.

La ragazza pare non ricordarsi nulla di quanto accaduto ma grazie all’aiuto dei medici e degli agenti è riuscita a ricostruire pian piano quanto accaduto quella sera degli orrori e si sarebbe recata quindi in ospedale parlando dell’abuso subito.  Ricevuta la segnalazione I medici hanno immediatamente allertato le forze dell’ordine  e di conseguenza sarebbe partita la denuncia. Le indagini sono state condotte Dunque dalla squadra mobile della Questura di Ravenna e coordinata dal pubblico ministero Angelo Scorza e al termine delle stesse sono stati arrestati i due giovani in esecuzione di un provvedimento richiesto direttamente dalla Procura di Ravenna.

Dalla ricostruzione effettuata dalla 19enne pare che nel corso della serata la stessa abbia bevuto 4- 5 bicchieri di vino e tre drink alcolici e per via della grande quantità di alcol Assunta si sarebbe sentita male cadendo in uno stato confusionale tanto da non ricordare più nulla di quanto accaduto.  Ad un certo punto pare che alcuni conoscenti tra cui i due arrestati l’avrebbero portata via dal locale ed un’amica della ragazza temendo che potesse essere portata a casa dei genitori in quello stato, avrebbe suggerito di portarla nell’appartamento di uno del gruppo. Proprio arrivata presso questa abitazione la ragazza ricorda di essersi sentita ancora più male e di aver vomitato sul divano e poi di avere subito una doccia fredda distesa sul pavimento della doccia.

Poi la ragazza Ricorda di essersi svegliata Dunque con dell’acqua fredda e di avere visto vagamente un ragazzo sopra di lei e soltanto il giorno seguente avrebbe scoperto di aver avuto un rapporto sessuale.  I due sono stati identificati dalle forze dell’ordine ed è stato anche sequestrato il cellulare con il quale è stato firmato il tutto.  Il video confermerebbe proprio che è avvenuta la violenza sessuale e evidenzia inequivocabilmente lo stato di inferiorità psicofisica nel quale si trovava la vittima.

Privacy Policy