Umer, in arrivo dalla Russia un’applicazione per l’organizzazione dei funerali

Con lo smartphone oggi si può davvero fare di tutto dallo shopping, al prenotare vacanze, organizzare attività ludiche o lavorative, pagare le bollette e tanto altro, ma quello che stiamo per anticiparvi oggi è qualcosa di nuovo e soprattutto di singolare. Ebbene si, secondo quanto riferito sembra essere in arrivo una nuova applicazione direttamente dalla Russia la quale permetterà di fare qualcosa con il proprio smartphone mai fatto prima, ovvero organizzare funerali. Non si tratta assolutamente di uno scherzo, ma di una vera applicazione in arrivo dalla Russia che prende il nome di Umer, che in russo significa appunto “morto”;  al momento l’applicazione non sembra essere disponibile ma lo sarà fra un paio di mesi, è questo quanto riferito da sviluppatori nei giorni scorsi.

Come funziona Umer? Quando viene a mancare una persona cara e bisogna organizzare un funerale, l’utente dovrà avviare l’applicazione Umer attraverso lo smartphone per organizzare la funzione religiosa; l’utente dovrà inserire pochi dati all’interno dell’applicazione, come nome, cognome, luogo e data di nascita, indirizzo, religione e data della dipartita del caro estinto. In un secondo momento, l’utente potrà dare uno sguardo ad una vasta gamma di servizi funebri, scegliendo il più consono in base al prezzo ed alle sue esigenze; si potranno scegliere diversi dettagli grazie ad una vasta gamma di opzioni, dall’agenzia di pompe funebri, alla scelta tra la sepoltura e la cremazione, al cimitero, compreso il prezzo per ogni singolo dettaglio.

Una volta effettuata la scelta effettuata di ogni dettaglio, un operatore raccoglierà tutti i dati e darà il via all‘organizzazione del funerale, fornendo anche tutte le pratiche burocratiche previste dal contesto.Come abbiamo già anticipato, l’applicazione Umer al momento non è ancora disponibile, ma lo sarà nelle prossime settimane. La notizia del lancio di questa nuova e sotto certi versi “macabra” applicazione non è stata accolta con grande entusiasmo in Russia, proprio dove l’app sarà rilasciata. Alcuni contestano l’idea di voler lanciare un’applicazione del genere, un’idea ritenuta di pessimo gusto, altri invece pensano che possa realmente essere d’aiuto a tanta gente che in momenti di difficoltà possono contare su un aiuto esterno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.