Usa, l’FDA da il via libera ad una terapia genica contro la leucemia

Dagli USA è arrivato il via libera per una nuova terapia genetica che potrebbe rivoluzionare la cura di molti tumori. Ebbene sì l’ FDA ha approvato il trattamento chiamato car-T, ovvero un trattamento che consiste nell’utilizzare le cellule del sistema immunitario del paziente ingegnerizzate per il momento contro la leucemia linfoblastica acuta resistente ai farmaci tradizionali.

Al momento sembra che sono diversi i test in tutto il mondo su diversi altri tipi di tumore. La Food and Drug Administration l’ente governativo statunitense che si occupa della regolamentazione dei farmaci e degli alimenti, nella giornata di mercoledì ha approvato il Kymriah, ovvero il trattamento in questione che va a modificare geneticamente le cellule dei pazienti per contrastare il cancro e secondo quanto emerso si tratterebbe di una terapia che ha dato dei risultati molto importanti nella sua fase sperimentale e che fa parte di una nuova generazione di trattamenti che andrebbero a modificare sensibilmente le tecniche utilizzate contro i tumori nei prossimi anni.

Il trattamento è di proprietà dell’azienda farmaceutica Novartis ed è stato approvato proprio dalla Food and Drug Administration per trattare un tipo di leucemia molto aggressivo sia nei bambini che negli adulti, ovvero la leucemia linfoblastica acuta, nel caso in cui le terapie standard non abbiano portato dei risultati positivi. Questo trattamento come già detto, avrebbe la capacità di trasformare le cellule dei pazienti in una sorta di farmaco vitale, insegnando loro a riconoscere le cellule tumorali e ad attaccarle e distruggerle.

Nonostante la Food and Drug Administration abbia dato il via alla sperimentazione di questo trattamento, ha comunque un posto delle regole piuttosto rigide da seguire riguardo l’utilizzo di questo trattamento, che può avere degli effetti collaterali anche molto gravi a partire da alcuni repentini crolli della pressione sanguigna a dei gravi danni neurologici.

Per tutte queste ragioni, questo trattamento potrà essere somministrato soltanto da strutture ospedaliere e dai medici formati per il suo utilizzo e ha fatto che le cliniche abbiano dei farmaci e delle strumentazioni per poter affrontare gli eventuali effetti collaterali. Kymriah pare funzioni soltanto dopo una singola infusione, ma ha un costo non indifferente visto che la cifra ammonta sui 475.000 dollari in quanto richiede una preparazione speciale personalizzata per ogni paziente. L’azienda attraverso un comunicato ha spiegato che chiederà tra questo e il prossimo anno, una serie di autorizzazioni in USA e Ue per il trattamento. “Quella approvata dalla Food and drug administration (Fda) “è la prima terapia genica in commercio per un tumore. Finora c’erano state solo sperimentazioni”, è questo quanto dichiarato da Carmine Pinto presidente dell’Associazione Italiana di oncologia medica, il quale ha commentato con queste parole il via libera dell’agenzia americana la terapia genetica per la leucemia linfoblastica acuta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.