Vaccini, arriva la circolare: autocertificazione solo per l’anno scolastico 2017-2018

Si torna a parlare di vaccini e proprio nella giornata di ieri è stata diffusa una circolare emanata dai Ministeri della salute e dell’istruzione con le disposizioni per l’anno scolastico 2017/2018 al fine di agevolare scuola e famiglie. Secondo quanto emerso, pare che basteranno una mail o una raccomandata inviata all’Asl da presentare a scuola per dimostrare la volontà di vaccinare i propri figli.

La richiesta di vaccinazione potrà essere effettuata soltanto anche telefonicamente, inviando una mail all’indirizzo di posta elettronica ordinaria o certificata di una delle ASL della Regione di appartenenza oppure inoltrando una raccomandata con avviso di ricevimento. La disposizione è valida soltanto per quest’anno scolastico, mentre dal prossimo si potrà presentare soltanto la copia formale della richiesta di vaccinazione.

Dunque, la circolare diffusa dai due ministeri prevede la possibilità dell’autocertificazione in alternativa alla presentazione della copia della formale richiesta di vaccinazione e dunque come già abbiamo detto, basterà un documento firmato dove si dichiara di aver richiesto alle ASL le vaccinazioni non ancora somministrate, con tanto di copia della richiesta e questo basterà per poter effettuare l’iscrizione a scuola dei propri figli. La Regione Lombardia ha espresso alcuni dubbi riguardo questa procedura ma la ministra Beatrice Lorenzin pare abbia risposto in questo modo: “Qual è la documentazione idonea da presentare? Certo, il libretto vaccinale o la prenotazione, ma se non si riesce ad accedere neanche alla prenotazione, bastano la telefonata al Cup o una mail o una raccomandata con avviso di ricevimento alla Asl”. 

Nella giornata di ieri, il Garante per la Privacy ha reso noto che le scuole potranno inviare gli elenchi degli iscritti alla struttura delle ASL, in modo da poter consentire la veloce verifica delle vaccinazioni snellendo in questo modo il processo burocratico. La Circolare inoltre stabilisce che la data entro cui le famiglie con figli che frequentano nidi e scuole materne, dovranno presentare la documentazione sui vaccini  slitta di un giorno esattamente dal 10 al 11 settembre 2017, essendo il 10 un giorno festivo e pare non siano previste proroghe.

A decorrere dal 12 settembre, non potranno accedere ai servizi educativi per l’infanzia e alle scuole dell’infanzia i minori i cui genitori/tutori/affidatari non l’abbiano presentata entro i termini”, è questo quanto si legge nella circolare diffusa nella giornata di ieri dai ministeri della salute e dell’istruzione. Dunque, nelle scuole dove le lezioni partiranno il 11 settembre, il termine per la presentazione dei documenti coincide con la data di avvio delle lezioni stesse, mentre in caso di autocertificazione è confermato che la documentazione originale dovrà essere consegnata entro e non oltre il 10 settembre marzo 2018, in caso contrario il minore non potrà più accedere ai servizi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.