Vaccini gratis per tutti. Il Ministro Lorenzin: ” E solo prevenzione”

Innanzitutto vi è una ridefinizione e aggiornamento degli elenchi delle malattie rare e di quelle croniche e invalidanti. Intanto stamattina uno studio di QuintilesIMS Italia, società leader nell’offerta integrata di informazioni e tecnologia per il mondo della salute, ha fatto sapere ha fatto da gennaio a ottobre 2016 le vaccinazioni contro la meningite in Italia hanno visto un incremento del 77% rispetto allo stesso periodo del 2015.

Il testo aggiorna pure il NOMENCLATORE DELLA SPECIALISTICA AMBULATORIALE, fermo al 1996, introducendo, ad esempio, le prestazioni per la procreazione medicalmente assistita, sia omologa che eterologa, finora erogate solo in regime di ricovero ospedaliero. Nei nuovi Lea sono previsti anche i trattamenti contro la ludopatia e la terapia del dolore. E arrivano nuove terapie innovative: l’adroterapia, ovvero una radioterapia oncologica utilizzata per la cura del tumore al cervello; l’enteroscopia con microcamera ingeribile, ovvero la possibilita’ di effettuare una gastroscopia attraverso l’ingestione di una pillola contenente una microcamera.

Novità anche sul fronte vaccini. Con la revisione dell’elenco delle malattie croniche vengono introdotte 6 nuove patologie tra cui quelle renali e l’osteomielite cronica. Non sono molto contente, infine, le associazioni che si occupano di disabilità per il passaggio da “malattia rara” a “malattia cronica” di alcune malattie come la sindrome di Down. Tra queste: sarcoidosi, sistemica progressiva, miastenia grave, sindrome da neoplasie endocrine multiple, iperinsulismi congeniti, malattie perossisomiali, deficit di creatina, piastrinopatie autoimmuni, miosite eosinofila idiopatica. Inoltre, entrano nei Livelli Essenziali di Assistenza i vaccini per l’anti-papillomavirus e l’anti-pneumococco. Tra le malattie croniche e’ ora inclusa l’endometriosi, che in Italia colpisce circa 3 milioni di persone. Nel frattempo, il Ministero della Salute pubblica una precisazione: “In merito all’annuncio di una doppia interrogazione dei Deputati del Movimento cinque stelle, si precisa che il DPCM sui nuovi LEA, firmato lo scorso 22 dicembre dal Ministro della Salute Beatrice Lorenzin, seguendo l’iter è stato firmato anche dal Ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan”. I prossimi passaggi saranno quindi la registrazione della Corte dei Conti e la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. Il nuovo decreto recepisce anche l’aggiornamento dei Lea sull’autismo (l.134/2015) con novità che cercheranno di incidere su una ottimale qualità di assistenza: diagnosi, cura, trattamento, reintregrazione nella vita sociale, raccordo con le istituzioni competenti (scuola, famiglia).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.