Vasto incendio a Termoli, evacuato lo stabilimento Fiat: bloccate A14 e treni

Torna l’incubo incendi a Termoli e questa volta pare che teatro di diversi roghi scoppiati quasi contemporaneamente, è il nucleo industriale dove l’incendio nel pomeriggio di ieri è stato considerato piuttosto parti pericoloso tanto da richiedere l’evacuazione dello stabilimento della Fiat, la più grande azienda metalmeccanica della regione.

È stato interamente evacuato lo stabilimento della Fiat di Termoli, le fiamme sono divampate poco dopo le ore 14:00 da un deposito vicino ai locali mensa di Termoli III, il capannone dove si realizzano i motori che hanno creato spavento tra gli operai che intorno alle ore 15:00 sono stati fatti uscire.  Sul posto sono intervenute diverse squadre di pompieri e intorno alle ore 16:00 sono arrivati due Canadair per bloccare le fiamme alte diversi metri;  l’incendio pare non abbia raggiunto gli impianti produttivi e intervenuti i vigili del fuoco, hanno messo in sicurezza l’impianto del gas.

Nel corso del pomeriggio le fiamme si sono propagate rapidamente raggiungendo diverse aziende del Polo valle Biferno ed è stato necessario  chiudere la strada statale 87 all’altezza dello svincolo della A14.  Chiusa anche l’A 14 per circa 20 km in entrambe le direzioni tra Vasto Sud e Poggio Imperiale, a causa del fumo prodotto da un incendio divampato in aria adiacente all’autostrada e di un altro incendio che ha interessato l’area limitrofa al casello di Termoli provincia di Campobasso, tra km 476 e km 478.  Riguardo all’incendio di Termoli, questo  ha avuto origine nell’area industriale della città, dove un cumulo di sterpaglie ha preso fuoco per cause ancora da accertare e il fuoco si è velocemente protratto colpendo una tensostruttura con all’interno materiale non produttivo.

Ma visto come abbiamo visto, inevitabilmente anche la viabilità ha subito dei disagi ed è stato chiuso un tratto della A 14 in prossimità di Vasto, nota località marittima che in questi giorni ha avuto un flusso di turisti non indifferente. Fortunatamente non si sono registrati feriti ma soltanto disagi alla circolazione anche ferroviaria, visto che nel pomeriggio di ieri intorno alle 15:20 si è interrotta la circolazione ferroviaria sulla linea Termoli- Foggia a causa di un altro incendio divampato in prossimità di Ripalta.

Il  Comune di Termoli è stato istituito un centro operativo e il sindaco e dirigenti nel corso della giornata di ieri, sono stati al lavoro per predisporre i piani di emergenza e coordinare gli interventi nello stabilimento Fiat e nell’area della A14, delle varie forze dell’ordine di volontariato presenti sul territorio. Intervenuto sul posto anche Riccardo Mascolo segretario regionale della Fim-Cisl,  il quale ha fatto sapere che l’incendio allo stabilimento Fiat ha causato molti danni all’azienda, ma soprattutto tanta paura tra i lavoratori che fortunatamente comunque stanno tutti bene. Adesso bisognerà soltanto capire se ci sono delle responsabilità e individuare gli eventuali responsabili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.