Vercelli, il mistero del cadavere rannicchiato in una valigia

Una valigia gettata trai rifiuti e un cadavere che, per ora, rimane senza un nome né una storia. È fitto il mistero sul corpo senza vita ritrovato nascosto dentro una vecchia valigia gettata distrattamente tra i rifiuti come fosse un normale sacco dell’immondizia.

A trovare la valigia dei misteri nelle campagne tra Alice Castello e Cavaglià, tra le province di Vercelli e Biella, sono stati alcuni cacciatori che cercavano colpi buoni tra le ramaglie che coprono i campi coltivati e le strade di campagna lontane dalle grandi città. All’inizio, davanti alle ossa rannicchiate e malconce coperte da pelle in putrefazione, il gruppo di amici ha pensato a saturare l’aria campagnola di un odore nauseabondo fossero i poveri resti fossero di un animale.

Poi, aprendo lavaligia, l’amara sorpresa e la paura: dentro, accartocciato e schiacciato su se stesso non c’era la carcassa di un animale ma un corpo ridotto a scheletro dai mesi passati in quella discarica abusiva a pochi metri da un campo e dalla strada interpoderale che porta verso Vercelli.

Apparentemente, da un primo esame, sui resti non sarebbe evidente alcun segno di violenza né di ferite da “accoltellamento o sparo”. Ora sarà l’autopsia, che sarà assegnatane! prossimi giorni dal procuratore di Vercelli Francesco Alvino, a dover chiarire le ragioni della morte e a dare elementi utili per ricostruire le ultime ore di vita del cadavere della valigia. Per adesso, però, la vittima non solo non ha un nome, ma nemmeno un sesso.

Dubbi su cui lavoreranno i carabinieri piemontesi intervenuti sul posto. «Non abbiamo contezza di persone scomparse dal nostro territorio», ha assicurato Luigi Bondanno, sindaco di Alice Castello, indirizzando le indagini sul giallo fuori dal suo comune. La valigia è stata trovata vicino alla discarica del piccolo comune e questo avrebbe fatto propendere gli investigatori a cercare indizi tra le comunità che gravitano intorno a quei campi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.