Vercelli shock: Andrea Dogliani muore a 16 anni schiacciato dal trattore guidato dal padre

La tragedia nel Vercellese dove il 16enne Andrea Dogliani stava aiutando il padre nei campi in occasione della domenica. Il ragazzo era uscito nel cortile della Cascina Mandria per chiamare il cane, mentre l’uomo faceva manovra

Un ragazzo di quasi 16(anni, li avrebbe compiuti tra un paio di mesi, Andrea Dogliani, è morto ieri mattina schiacciato dal trattore alla cui guida c’era il padre. Una tragedia indescrivibile che è avvenuta verso le 12. Il padre di Andrea era alla guida del suo trattore, all’intemo del cortile dell’abitazione che è situata al civico 12 della Tenuta La Mandria di Santhià, e stava compiendo alcuni lavori con il mezzo al quale era attaccato un aspiratore per la ghiaia.

Andrea stava osservando il padre, a distanza di sicurezza, quando improvvisamente vede il cane di famiglia che si avvicina pericolosamente al pesante veicolo. Corre a perdifiato verso il trattore per cercare di mettere in salvo l’animale ma per cause che sono ancora al vaglio degli inquirenti, viene colpito al capo dal mezzo che stava facendo retromarcia. Il ragazzo è stramazzato a terra mentre il padre, disperato e che non si è assolutamente accorto della sua presenza alle spalle del trattore, ha cercato per primo di portargli soccorso.

Immediatamente sono stati allertati i soccorsi che sono giunti alla cascina, che costeggia l’autostrada Milano-Torino e che si trova alle spalle del «Dancing Beverly Ilills», in pochissimi
minuti insieme ai carabinieri di Santhià. Al momento dell’arrivo dell’ambulanza Andrea pare fosse ancora in vita ma le sue condizioni sono apparse subito disperate e nonostante i ripetuti tentativi dei medici pochi minuti dopo il suo cuore ha cessato di battere.

Il mezzo è stato sequestrato e sarà messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria per tutti i rilievi del caso. Nel pomeriggio nella graziosa abitazione che sorge a metà circa del lungo «corridoio» disseminato di ghiaia, all’interno della bella cascina, si nota la presenza dei carabinieri e si sentono le urla disperate, che spezzano il cuore della madre.

Nel cortile il viso distrutto del padre al quale portano conforto amici e conoscenti in un silenzio irreale, spezzato solamente dal dolore di una madre che ha perso un figlio di 16 anni. Un fatto illogico e innaturale al quale probabilmente nessuno potrà mai dare risposte. Andrea Dogliani era molto conosciuto a Santhià anche dalle varie compagnie del carnevale che proprio ieri mattina, nella zona della cascina Mandria, stavano facendo la cosiddetta «pula», la tradizionale festa gastronomica che coinvolge le realtà rurali.

Proprio a poche centinaia di metri (la dove è avvenuta la tragedia si stava svolgendo un pre-ritrovo carnevalesco che è stato annullato non appena è arrivata la notizia della morte del ragazzo. «Conosciamo molto bene A1 – do, il padre di Andrea – afferma Fabrizio Pistono, presidente della Pro Loco – e ci stringiamo affettuosamente a lui e alla sua famiglia in questo momento di indicibile dolore». Non si conosce ancora la data del funerale anche perché è possibile che il corpo del ragazzo possa essere sottoposto a esame autoptico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.