Vibo Valentia, Ufficiale giudiziario interviene per difendere il figlio e viene ucciso a coltellate da un amico durante lite in strada

Mario Torchia è stato accoltellato a Francavilla Angitola nel vibonese. Per l’omicidio i Carabinieri hanno fermato un 29enne, Foca Carchedi. Anche il figlio di Torchia è rimasto ferito

Una vera tragedia quella avvenuta nella giornata di ieri a Francavilla Angitola, un centro in provincia di Vibo Valentia, dove un uomo di 60 anni è stato ucciso con alcune coltellate da un giovane il quale è stato poi fermato dai carabinieri. La vittima si chiamava Mario Torchia, e secondo quanto è emerso è stato ucciso da Foca Carchedi, un giovane 29enne che è stato fermato poco dopo dai carabinieri; Torchia, un ufficiale giudiziario che lavorava al Tribunale di Vibo Valentia, secondo una prima ricostruzione sarebbe stato ucciso dopo essere intervenuto in difesa del figlio che stava litigando con Carchedi. L’uomo è stato colpito in strada nel centro del Comune in cui risiede con la propria famiglia e nello specifico i fendenti sferrati dall’assassino lo hanno colpito al torace ed al capo provocandone la morte immediata; sempre con la stessa arma è stato ferito Giuseppe Torchia, ovvero il figlio 25enne della vittima, il quale è stato soccorso e trasportato con l’elisoccorso all’Ospedale Ciaccio di Catanzaro per un intervento chirurgico d’urgenza. La moglie del 60enne ucciso, è invece riuscita a sfuggire alla furia omicida di Carchedi che risulterebbe parente della vittima e affetto da crisi depressive.

Giunti sul posto i soccorsi, purtroppo, si sono rivelati completamente inutili, ed i sanitari non hanno potuto far altro che constatare il decesso dell’uomo. Attivamente impegnato in politica a Francavilla dove aveva ricoperto la carica di vice sindaco nel 2007, Mario Torchia. si era inoltre candidato alle elezioni provinciali di Vibo Valentia. Adesso sul caso stanno indagando i carabinieri del Comando provinciale di Vibo Valentia e delle stazioni di Pizzo Calabro e Filadelfia che sembra hanno individuato e fermato il giovane 29enne. Si tratterebbe, secondo quanto riferito, di un giovane con problemi psichiatrici, e verrà interrogato dal pubblico Ministero della Procura della Repubblica di Vibo Valentia; sembra che Cachedi da tempo fisse in contrasto con Giuseppe Torchia, nonostante tre giorni fa fosse stato a pranzo dalla famiglia del giovane, ed i motivi di questi constasti adesso sono al vaglio dei carabinieri che dovranno cercare di far luce su quanto accaduto.

Tra l’altro, il giovane Carchedi, pare essere figlio di un medico ed appartenente ad una famiglia piuttosto nota a Francavilla Angitola. Secondo una prima ricostruzione dai fatti eseguita dai carabinieri, Torchia é intervenuto in difesa del figlio, che stava litigando con Carchedi, e nella colluttazione avuta con quest’ultimo é stato raggiunto da una coltellata che ne ha provocato la morte istantanea. L’omicidio ha davvero sconvolto la cittadina di Francavilla Angitola, dove tutti conoscono tutti, essendo un paesino di 1500 abitanti. Il giovane omicida è risultato essere affetto da problemi psichiatrici ed avrebbe ucciso l’uomo in preda ad un raptus.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.